Nuoto, Mondiali: straordinario Dino Schorn, è oro nei 400 stile libero

Risultato straordinario per l'atleta triestino che, dopo due medaglie d'argento e una di bronzo, riesce a conquistare l'oro ai Mondiali Master in Corea

l'atleta triestino Dino Schorn

Se qualche giorno fa si era fatto scappare l'oro per  soli 41 centesimi di secondo, oggi, 18 agosto, Dino Schorn ha avuto la sua rivincita. Lo straordinario atleta triestino è riuscito infatti a conquistare il gradino più alto negli 400 stile libero ai Mondiali Master in Corea. "Dopo due medaglie d'argento ed una di bronzo - due gare di queste finite ad una manciata di centesimi dall'oro - oggi è arrivato il titolo mondiale nei 400 stile libero con un finale molto sofferto, dove sono riuscito ad impormi per 4 decimi (siamo arrivati in tre in soli 67 centesimi)" ha dichiarato Schorn.

Grandissima prestazione per uno dei più forti nuotatori italiani: "Dedico questa vittoria a Gianni Butera, raffinato allenatore che mi segue da Roma, che in questo biennio mi ha fatto ottenere otto podi internazionali tra Europei e Mondiali nei 100-200-400-800 stile libero (con un solo bronzo) oltre a due record europei e cinque italiani; a Il Delfino Napoli, la società per la quale gareggio ormai dal 2013, per il sostegno che ho puntualmente ricevuto; alla mia compagna Paola per la comprensione e la pazienza che riesce ad avere vivendo accanto ad un atleta così ambizioso; agli sponsor che hanno supportato questa mia trasferta coreana senza i quali non sarei riuscito a partecipare ad un evento così impegnativo economicamente; al Centro Federale di Trieste per lo spazio messomi a disposizione in questo biennio".

Non è mancato un rigraziamento a tutte le persone che lo seguono: "Mi emoziona l'affetto sincero che mi dimostrano. Più di una persona mi ha anche detto che si ispira a me per la tenacia e il duro lavoro che svolgo per ottenere da me stesso il massimo in ogni gara che preparo".

"Il momento più bello di una gara - conclude Schorn - è quando sei in forma e in acqua senti che riesci a fare ciò che vuoi, ovvero quando puoi tenere l'andatura che ti sei prefissato e che hai costruito quotidianamente per mesi assieme al tuo allenatore".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • MSC Crociere e Fincantieri svelano la nave più grande mai costruita in Italia

  • Tragico incidente in autostrada, morta bimba di quattro mesi

  • Scomparso in Istria un triestino di 58 anni

  • Schianto tra moto e scooter in via Fabio Severo: tre feriti a Cattinara

  • "Estetique B&B" apre in via San Nicolò, la seconda sfida dei 23enni Kevin e Matteo

  • Bmw sbanda e finisce fuori strada, bimba di nove mesi portata al Burlo

Torna su
TriestePrima è in caricamento