Pallacanestro maschile, serie D: contro il San Vito l'Interclub sfiora la rimonta

Il match finito 74 a 69 a favore del San Vito

San Vito Pallacanestro - Interclub 74-69 (39-21) Interclub : Schillani 9, Caineri, Manuelli S. 7, Ferrari, Cesana, Gola 15, Manuelli I. 11, Zampa 4, Sodomaco, Liessi 2, Crevatin 16, Bassi. All. Birnberg – Fuligno

La partita tra San Vito e Interclub può essere un esempio di quanto bello e appassionante è questo sport anche nelle serie minori. Ai nastri di partenza i rivieraschi si presentano contro una delle formazioni più accreditate ad occupare i primi posti della classifica con un progetto interessante e pieno di giovani già di casa in questa categoria a fare la vera differenza nei primi 20'di gara.

L'inizio si presenta in sostanziale equilibrio, ma dopo pochi minuti la maggiore intensità del San Vito ha il sopravvento sulla leggerezza dei muggesani. Piccoli particolari fanno la differenza: scelte offensive troppo lente si trasformano in palle perse, entrate troppo leggere si trasformano in tiri sbagliati e difese poco concentrare si trasformano in canestri concessi troppo facilmente.

La panchina ruota i giocatori cercando l'assetto migliore ma il risultato non cambia, si va all'intervallo lungo con il tabellone a indicare 39 San Vito 21 Muggia. E qui inizia il bello, Invece di alzare bandiera bianca i rivieraschi rientrano in campo più agguerriti che mai dando immediatamente un parziale di 8 - 0 grazie ai due fratelli Manuelli e Crevatin (16 punti e 15 rimbalzi alla fine per lui).

I ragazzi dell'Interclub non mollano, dalla panchina entra Gola (15 punti a referto per il classe '99) che crea serie difficoltà alla difesa avversaria e con un parziale di 26-12 nel terzo periodo Muggia riapre una partita che 10' prima in molti pensavano fosse anticipatamente chiusa.

Il San Vito non perde la testa, mantiene sempre il vantaggio, ma Muggia insegue, ci crede, anche se la stanchezza si fa sentire: l'imprecisione ai liberi (nota stonata anche nella scorsa stagione) pesa e alla fine la rimonta viene sfiorata ma non conclusa. I muggesani devono crescere, ricordandosi che gli ultimi 20' della partita sono un punto di partenza per lavorare al meglio in modo da farsi trovare pronti già sabato prossimo al PalaAquilinia contro Cormons.

Nota finale ma sempre lieta lo staff ringrazia la curva del tifo muggesano: giocare in trasferta ma avere allo stesso tempo la sensazione di essere in casa grazie al sostegno e l'incitamento dei propri tifosi non ha prezzo!

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Way of life" vince la Barcolana 51 (FOTO E VIDEO)

  • Accoltellamento in scala dei Giganti: un 17enne italiano in prognosi riservata

  • Barcolana 51: i primi 10 classificati (FOTO)

  • Aggressione a colpi di martello a Ponziana, due persone a Cattinara

  • Giovane di 15 anni confessa l'accoltellamento: l'accusa è di tentato omicidio

  • Le salme di Matteo e Pierluigi arrivate in Questura, allestita la camera ardente

Torna su
TriestePrima è in caricamento