Pallacanestro maschile, Serie D: Interclub sconfitto contro la capolista, buone indicazioni dai più giovani

Interclub sconfitta in casa per 56 a 47 dal Sokol

Interclub – Sokol 47-65 (14-20;28-42;35-58)

Interclub: Schillani 9, Caineri 7, Manuelli S. 7, Ferrari 1, Cesana, Gola 7, Manuelli I. 6, Zampa, Sodomaco, Liessi 2, Bassi 6, Trivillin 2. All.: Fuligno – Zgur

Avvio di gara in salita per l'Interclub nel turno infrasettimanale disputato mercoledì sera al PalAquilinia contro la corazzata Sokol, formazione tra le candidate al salto di categoria e ben attrezzata in ogni suo reparto dotata di buoni tiratori che fa inoltre della difesa a uomo il suo punto di forza.

Muggia deve fare a meno del suo “cecchino” Crevatin e da subito per rendersi pericolosa attua una circolazione di palla molto rapida con delle soluzioni di penetrazione scarico che le permettono di riuscire a concretizzare mantenendosi a contatto e chiudendo il primo quarto sotto di 6 lunghezze (14-20).

La formazione di casa soffre la pericolosità dei lunghi avversari con Sodomaco già all'inizio del quarto gravato di 3 falli, gli ospiti così allungano grazie alle buone percentuali al tiro degli esterni a piazzare un parziale in proprio favore frutto dal lato opposto di ben 6 palloni persi in fase offensiva, dopo il time out chiamato dal duo Fuligno – Zgur la squadra si schiera con una difesa  a zona riuscendo a limitare lo svantaggio, mentre in avanti due bombe consecutive di Bassi, di cui una da metà campo a pochi decimi dalla conclusione del secondo periodo, mandano le due formazioni all'intervallo lungo sul 28-42.

Nel terzo quarto Muggia adotta lo stesso schema difensivo, trova buone soluzioni in avanti ma le basse percentuali di realizzazione, soprattutto nei tiri liberi (0/6), non consentono alla formazione  rivierasca di avvicinarsi nel punteggio con la nota negativa dell'infortunio accorso a Gola in un contatto di gioco che lo costringono ad uscire anzitempo dal parquet.

L'ultimo periodo è appannaggio dell'Interclub (12-7): il quintetto schierato dai due coach composto da un'età media tra le più basse della categoria, nonostante lo svantaggio e la gara ormai incanalata sulla via di Aurisina, dimostra una mentalità positiva accompagnata da una determinazione tale che fa presagire dei buoni segnali in ottica futura di cui vanno messe in evidenza le prestazioni di Cesana (classe 2000) in cabina di regia e Schillani abile a lottare su ogni pallone.

Servirà da subito recuperare le forze visto che l'Interclub tornerà nuovamente in campo domani a Gorizia contro la Dinamo (palla a 2 fissata alle ore 21 presso il parquet dell'Unione Ginnastica Goriziana (via Rismondo, 2)) disputando di fatto la terza partita nell'arco di una settimana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore durante l'allenamento in palestra, salvata da un infermiere in pensione

  • Cappotto, come scegliere il modello giusto in base alla tua silhouette

  • "Sono stato aggredito con un piede di porco", triestino all'ospedale: "Volevano entrare in casa"

  • Incidente in via Udine: insulti e minacce di morte ad un medico del 118

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Mano pesante del Questore, giù le serrande del Mc Donald's per una settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento