"Lobito" Fernandez rimane a Trieste, contratto fino al 2022

La scadenza del contratto viene fissata al 2022. Argentino di Rio Tercero e dotato di passaporto italiano, Fernandez è un playmaker di 193 centimetri classe 1990 che quest'anno ha disputato un eccellente campionato

foto Facebook Pallacanestro Trieste

"El Lobìto”, questo il suo soprannome, ha raggiunto un’intesa con la società biancorossa, prolungando il proprio rapporto con un contratto di durata triennale: la naturale scadenza dell’accordo è fissata a fine giugno 2022, con Fernandez che dunque diventa uno dei punti fermi del nucleo tricolore della Pallacanestro Trieste 2004.  Argentino di Rio Tercero e dotato di passaporto italiano, Fernandez è un playmaker di 193 centimetri classe 1990: grande temperamento, al suo ritorno nel massimo campionato d’Italia ha decisamente ben figurato, ricoprendo un ruolo fondamentale in cabina di regia insieme all’americano Chris Wright. 

Per lui, nel 2018/2019, ci sono state 34 partite giocate fra campionato e playoff, con 8.8 punti e 2.5 assist di media in 17.4 minuti, tirando con il 44.7% da due, il 47.7% nelle triple e l’84% in lunetta: Fernandez si è laureato come miglior tiratore da tre punti della regular season, chiudendo con un 48.3% complessivo, proprio davanti al compagno di squadra Jamarr Sanders. 

La soddisfazione del coach Dalmasson

“Prolunghiamo il nostro rapporto con Juan Fernandez, un giocatore che per cuore e carattere ha dimostrato grande attaccamento alla maglia, sia in Serie A2 che nella massima serie. “Lobito” ha dimostrato di essere competitivo anche nel massimo campionato e siamo certamente molto soddisfatti della sua decisione di prolungare il rapporto con noi”. 

Parla "El Lobito"

Le parole di Juan Fernandez: “Sono molto contento per questo rinnovo, è una cosa che desideravo da un pò di tempo. Qui a Trieste ho trovato una società che lavora bene e seriamente, uno staff tecnico che mi ha dato l’opportunità di giocare la Serie A e una tifoseria come poche altre in Italia, con gente che ha accolto me e la mia famiglia come uno di loro. Io ero venuto qui cercando due cose, il fatto di giocare in Serie A e la stabilità per la mia famiglia e, con questo contratto, ho trovato entrambe le cose. Sono veramente felice e ora andiamo avanti assieme, continuando a raggiungere grandi traguardi per la Pallacanestro Trieste e per una tifoseria che ha dimostrato di meritarseli davvero”. 

Potrebbe interessarti

  • Ragno violino, quali sono i sintomi e come comportarsi nel caso di morso

  • Freschi di stagione o secchi, ecco perché mangiare fichi fa bene alla salute

  • Tutti con lo sguardo verso il cielo, appuntamento questa sera con l'eclissi di Luna Rossa

  • Gusti estivi, idee per 4 ricette sfiziose a base di zucchine

I più letti della settimana

  • Porsche "impazzita" abbatte un semaforo: tragedia sfiorata in viale Miramare

  • Cancro al polmone e malattie respiratorie, Trieste tra le città italiane più colpite

  • Cade sulla Napoleonica: ferita dopo un volo di 20 metri

  • Tutti con lo sguardo verso il cielo, appuntamento questa sera con l'eclissi di Luna Rossa

  • Auto contro linea 11 in via Foscolo: sei feriti nell'autobus (FOTO)

  • Frontale moto-furgone in via Brigata Casale: grave un 26enne

Torna su
TriestePrima è in caricamento