Pallanuoto Trieste, serie A1 maschile: pareggio con l'Ortigia alla "Bianchi"

Il pareggio (8-8) arriva a 3'40'' dalla sirena, grazie ad un conclusione di Petronio che passa sotto il braccio di due difensori

Finisce con un pareggio (8-8) la sfida valida per la sesta giornata di andata della serie A1 maschile tra Pallanuoto Trieste e Ortigia Siracusa. Una gara quella della “Bruno Bianchi” ricca di emozioni, che la squadra sponsorizzata Samer & Co. Shipping sembrava ad un certo punto avere in pugno (+2 alla fine del terzo periodo) ma che poi ha anche rischiato di perdere. «Abbiamo giocato la partita che avevamo preparato – racconta a fine match l’allenatore alabardato Stefano Piccardo – in difesa le cose sono andate piuttosto bene, in attacco però continuiamo a sbagliare occasioni su occasioni. Oggi due rigori falliti e altre quattro facili opportunità in superiorità che non siamo stati in grado di capitalizzare. Guardiamo avanti e continuiamo a lavorare, dando un’occhiata alle squadre che ci stanno alle spalle. La classifica si è molto accorciata».

La Pallanuoto Trieste ripresenta Vukcevic dopo l’infortunio di Roma e anche Elez (vittima in settimana di un attacco influenzale) è regolarmente al suo posto. La tensione è palpabile, soprattutto per i padroni di casa. Dopo 3’ l’Ortigia sblocca con Giacoppo, Petronio impatta (1-1) dal palo in superiorità numerica, poi Di Luciano (di nuovo con l’uomo in più) riporta avanti i siciliani: 1-2. Un vantaggio difeso da Caruso, che a 46’’ dalla fine del tempo intercetta un rigore di Elez. Il secondo periodo si apre con un altro rigore fallito, questa volta da Petronio. Passano altri 2’ e la Pallanuoto Trieste usufruisce di un altro tiro dai 5 metri, realizzato da Mezzarobba (2-2). Rocchi con una bella staffilata da fuori firma il primo vantaggio interno (3-2), Giacoppo con una deliziosa colomba impatta sul 3-3, poi Di Somma a 28’’ dal cambio di campo infila sul primo palo il pallone che vale il 4-3 di metà gara.

La Pallanuoto Trieste sembra finalmente aver trovato il filo del discorso. Dopo 2’ di gioco nel terzo periodo arriva anche il +2, siglato da Elez in superiorità numerica. Il mancino Danilovic accorcia, l’altro mancino Giorgi scrive 6-4, Casasola si inventa una gran girata dalla posizione di centroboa (6-5). Ma a 31’’ dalla fine del tempo Vukcevic finalizza in superiorità numerica il gol del 7-5, che vale un +2 meritato per gli alabardati. Nel quarto periodo il copione della partita cambia radicalmente. Nel giro di 55’’ l’Ortigia impatta: Camilleri trova lo spiraglio giusto sul primo palo, Giacoppo chiude con una precisa colomba una controfuga solitaria. Sul 7-7 la Pallanuoto Trieste sbanda e rischia di affondare. Camilleri infatti porta avanti i siciliani (7-8 a 5’30’’ dalla fine). Gli alabardati reagiscono, continuano a costruire una notevole mole di gioco, ma manca lucidità. Il pareggio (8-8) arriva a 3’40’’ dalla sirena, grazie ad un conclusione di Petronio che passa sotto il braccio di due difensori. Negli ultimi 90’’ Trieste avrebbe anche l’occasione del sorpasso, ma prima in superiorità numerica non riesce nemmeno ad andare al tiro, poi la stoccata di Vukcevic da oltre 10 metri si ferma sul palo. «Non è facile giocare con tutta questa tensione addosso – chiude il d.s. Andrea Brazzatti – ci attanaglia le gambe e non riusciamo ad esprimerci come sappiamo. Eravamo riusciti a mettere la partita sui binari giusti, poi due errori difensivi ad inizio quarto tempo hanno riportato sotto l’Ortigia. Non molliamo e ci prepariamo con fiducia alle prossime importanti sfide».

PALLANUOTO TRIESTE – ORTIGIA SIRACUSA 8-8 (1-2; 3-1; 3-2; 1-3) PALLANUOTO TRIESTE: Oliva, Turkovic, Petronio 2, Ferreccio, Giorgi 1, Giacomini, Di Somma 1, Rocchi 1, Vukcevic 1, Elez 1, Mezzarobba 1, Obradovic, Vannella. All. Piccardo ORTIGIA SIRACUSA: Siani, Abela, Cusmano, Di Luciano 1, Giacoppo 3, Camilleri 2, Ivovic, Rotondo, Danilovic 1, Casasola 1, Tringali, Caruso. All. Leone Arbitri: Calabrò e Savarese NOTE: usciti per limite di falli Rocchi (T) nel terzo periodo, Abela (S) e Ivovic (S) nel quarto periodo, espulso Danilovic (S) per proteste nel quarto periodo; Caruso (S) ha parato un rigore a Elez nel primo periodo e Petronio nel secondo periodo; superiorità numeriche Pallanuoto Trieste 6/13 + 3 rigori, Ortigia Siracusa 5/12

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      "La Porta Rossa" conquista 3,5 milioni di spettatori. Guanciale: «A presto Trieste»

    • Sport

      All'Alma arena come in Nba: nuovo parquet firmato Allianz (VIDEO)

    • Cronaca

      Auto elettriche, Vito lancia la sfida: «In 3 anni sostituiremo 900 autovetture» (FOTO)

    • Cronaca

      Giornate Fai, Serracchiani: «L'apertura del Palazzo ex Lloyd è motivo di orgoglio»

    I più letti della settimana

    • Calcio: Andrea Petagna, un triestino in nazionale

    • Basket, le muggesane vincono il campionato con tre giornate d'anticipo

    • L'Unione Sportiva Triestina si aggiudica il derby con la Polisportiva Tamai: 2-0 il risultato finale

    • All'Alma arena come in Nba: nuovo parquet firmato Allianz (VIDEO)

    • Sport e disabilità, Special Olympics Italia Fvg: 14 ori, 7 argenti e 5 bronzi per l'Acquamarina Team Trieste

    • Giinastica: Artistica '81 festeggia i campioni regionali nella maschile

    Torna su
    TriestePrima è in caricamento