Automobilismo, ritorno in pista con il botto per Matthias Lodi: un primo ed un secondo posto (FOTO)

Girandola di emozioni e grandi soddisfazioni per il pilota triestino, impegnato con il campionato europeo Twingo a Salisburgo. Prove travagliate a causa del maltempo, poi le gara contraddistinte da grandi sorpassi al limite e recuperi mozzafiato

Week-end di grandi emozioni per il pilota triestino Matthias Lodi, tornato in pista dopo l’originale e fortunata raccolta fondi itinerante organizzata un paio di sabati fa in centro città. «Non nascondo la mia preoccupazione appena iniziata la qualifica-1 sabato mattina – ci spiega il pilota. Anche questo aspetto ha inciso  non poco sul settimo posto finale di qualifica, contraddista peraltro da maltempo, tanti incidenti e problemi di diverse tipologie. Da aggiungere inoltre che i momenti in pista favorevoli per effettuare un giro pulito sono stati davvero ridotti al lumicino, mentre gli incidenti sono stati all’ordine del giorno. Dopo un primo giro utile alle qualifiche, sono provato a rientrare in pista due volte per un nuovo giro veloce ma entrambe le volte si sono verificati incidenti».

«In gara – continua Matthias – le cose fortunatamente sono andate in modo diverso. Immediatamente ho preso la testa del gruppo grazie ad una serie di sorpassi in sequenza. Con l’attuale leader della classifica generale siamo poi andati in fuga solitaria spingendoci e facendoci scia a vicenda in modo tale da guadagnare ulteriore terreno sugli avversari. Verso fine gara sono iniziati i doppiaggi, così ho perso un po’ di terreno dal primo ed ho chiuso con un gratificante secondo posto». 11800395_10207196761896683_9158387355708853430_n-2

«Le Qualifiche-2 si sono svolte sulla falsa riga della gara uno. Assieme al pilota vincitore di Gara-1 ci siamo spinti a vicenda per un paio’ di giri ciascuno, riuscendo ad ottenere lui la pole position mentre il secondo tempo. Ad inizio gara poi subito siamo andati assieme in fuga riuscendo ad ottenere un buon distacco dal terzo. Purtroppo durante la gara si sono verificati ulteriori incidenti che hanno costretto l’entrata in pista della safety car. Ripresa la gara, non sono riuscito immediatamente a tornare a ritmo giusto ed ho perso 4-5 posizioni. Immediatamente si è accesa in un una fiamma che ha permesso un recupero veloce delle primissime posizioni grazie anche ad alcuni sorpassi rischiosissimi ma vincenti. Negli ultimi giri inseguivo il primo. Poi all’ultima curva dell’ultimo giro, ho rischiato il tutto per tutto con un sorpasso spettacolare andando a superare il leader e vincendo la gara. Un’emozione grandissima, anche pensando a quanti mi hanno sostenuto in questi giorni sia psicologicamente che finanziariamente. Ho anche fatto la prima intervista in inglese con i giornalisti locali, fatto che non mi era mai successo»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore durante l'allenamento in palestra, salvata da un infermiere in pensione

  • Cappotto, come scegliere il modello giusto in base alla tua silhouette

  • "Sono stato aggredito con un piede di porco", triestino all'ospedale: "Volevano entrare in casa"

  • Incidente in via Udine: insulti e minacce di morte ad un medico del 118

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Mano pesante del Questore, giù le serrande del Mc Donald's per una settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento