Sport: dopo 49 anni, i campionati nazionali di atletica leggera al Grezar

Rossi: «Dal 30 giugno al 2 luglio, 10mila persone a Trieste». Lodi: "Effettuati interventi per 1 milione e 250mila euro»

Trieste, dopo 49 anni, tornerà ad ospitare i campionati italiani assoluti di atletica leggera, che si terranno dal 30 giugno al 2 luglio. Il Comune metterà a disposizione lo stadio Grezar, recentemente rinnovato e messo a norma. 
Giovedì 2 febbraio la notizia è stata data ufficialmente in conferenza stampa in municipio gli assessori comunali allo Sport Giorgio Rossi e ai Lavori pubblici Elisa Lodi, il segretario regionale della Federazione italiana  di Atletica leggera Franco De Mori con i consiglieri Giuseppe Donno e Omar Fanciullo e il presidente provinciale Emiliano Edera.

«Per la “via crucis” del Grezar -ha spiegato l'assessore Rossi- si va ad una  “una soluzione di buon senso”, che ci consente di limare alcune cose (come il tabellone luminoso da un milione di euro), per concentrarci sulle opere necessarie e disporre di una struttura utilizzabile e omologata, con pista e servizi essenziali, in grado di accogliere questo importante evento, che porterà a Trieste oltre 10 mila persone. L'importanza degli Assoluti di Atletica è stata sottolineata da Franco De Mori, che ha parlato di “grande vittoria” perché tante erano le  città concorrenti e sopratutto di un evento molto importante che precederà i Campionati Mondiali di Londra, fungendo così da selezione per molti dei nostri atleti». 

Il punto sui lavori del Grezar è stato quindi fatto dall'assessore ai Lavori pubblici Elisa Lodi che ha confermato il buon avanzamento del cronoprogramma che porterà alla definitiva e completa omologazione dell'impianto, nel rispetto dei tempi previsti, per accogliere nel migliore dei modi i Campionati nazionali. «Sono  stati avviati interventi -ha detto Lodi- per 1 milione e 250 mila euro, che riguarderanno tribuna, spogliatoi, servizi, ascensori e parte dell'illuminazione, nonché l'acquisto di tutta l'attrezzatura necessaria». 

Soddisfazione anche da parte del presidente provinciale Emiliano Edera, che a sua volta ha evidenziato la positiva sinergica collaborazione realizzata e ha confermato la disponibilità delle  25 società sportive triestine, pronte ad offrire il proprio contributo volontario per  l'atteso evento.  Frutto della positiva collaborazione tra Comune, Regione, Federazioni  e società sportive, «Trieste -ha concluso l'assessore Rossi- sta vivendo un momento di ripresa sportiva importante, che si fonda anche su convezioni e chiarezza di rapporti».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto a Prebenico, morto giovane di 38 anni

  • Tragico incidente in autostrada, morta bimba di quattro mesi

  • Nudo e ubriaco prende il sole al Cedas davanti a tutti

  • Grave trauma cranico dopo una "lite" tra ragazzi: 22enne in prognosi riservata

  • Muore a 38 anni dopo una caduta con la moto, Dolina piange Devan Santi

  • Scomparso in Istria un triestino di 58 anni

Torna su
TriestePrima è in caricamento