Sport: gagliardetto della Regione al segretario generale della Juventus Maurizio Lombardo

Come ringraziamento la presidente Serracchiani ha ricevuto una maglietta dalla Juventus riportante il suo nome e il numero 10

Maurizio Lombardo e Debora Serracchiani

«Ci sono persone, come il triestino Maurizio Lombardo, che hanno avuto la capacità di farsi strada con successo, rappresentando in pieno i valori positivi della nostra regione. Ovviamente ciò ci rende molto orgogliosi, perché affermarsi in un mondo competitivo e complesso come quello del calcio è stata sicuramente una grande fatica ma anche una bellissima occasione per diventare ambasciatori del nostro territorio». Lo ha dichiarato la presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, consegnando a Lombardo, segretario generale della Juventus football club, il gagliardetto della Regione quale riconoscimento per la sua brillante carriera in ambito sportivo, che dà lustro all'intera regione e a Trieste in particolare.

Lombardo ha sottolineato di essere «molto emozionato, perché ricevere un riconoscimento del genere nella mia città e in uno dei suoi palazzi più belli è una cosa che ho sempre sognato, da quando ho lasciato la Triestina». Il segretario del club bianco-nero, evidenziando come la nostra regione abbia dato i natali a grandi sportivi tra cui anche allenatori e commissari tecnici di alto profilo, ha quindi ricambiato il pensiero omaggiando la presidente con una maglietta dalla Juventus riportante il suo nome e il numero 10 e un pallone autografato dall'intera squadra.

Serracchiani ha rimarcato che la brillante carriera di Lombardo rappresenta «un segnale importante per tanti ragazzi, perché il calcio, data la sua popolarità, è un attrattore incredibile di gioventù». Evidenziando come, oltre a quello per le principali compagini calcistiche regionali, ovvero Udinese, Pordenone e Triestina, vi sia un interesse crescente anche per il settore femminile di questo sport, che in regione ad esempio vede l'Upc Tavagnacco militare in serie A, la presidente ha osservato che «la Juventus in questo senso ha fatto una scelta molto precisa che credo sia il modo corretto per rappresentare appieno tutta la nostra società e dare a ragazzi e ragazze valori e principi solidi, come impegno e determinazione».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Non trovo personale che venga a lavorare", anche a Trieste imprenditori in crisi

  • Rive, scampata tragedia nella notte: finisce in mare con la 500 e si salva da sola

  • Rivalutazione pensioni 2020, al via l'aumento degli importi

  • Far west in strada per Opicina, fugge all'alcoltest e aggredisce un carabiniere: arrestato

  • Colpisce due auto e si cappotta: un ferito a Cattinara

  • Ridotto sul lastrico dopo la separazione: sempre più padri "rovinati" dagli alimenti

Torna su
TriestePrima è in caricamento