Tennis tavolo paralimpico: il giovane campione triestino Matteo Parenzan trionfa a Verona

L'atleta quattordicenne era già entrato nella storia come il più giovane campione italiano paralimpico ai campionati italiani dello scorso aprile

Matteo Parenzan è ormai una certezza dei tavoli del tennistavolo paralimpico. Lo si è continuato a vedere al secondo torneo nazionale paralimpico stagionale che si è tenuto al Palazzetto Masprone di Verona, con i singolari di classe assoluti. Il giovane talento triestino, accasato allo Sportni Krosek Kras, in classe 6, dopo aver vinto tutti gli incontri del girone eliminatorio, si è conquistato la semifinale per 3-0 (11-7, 11-6, 11-4) su Romano Monni (Marcozzi Cagliari) ed ha trionfato in finale con il medesimo punteggio di 3-0 (11-6, 11-7, 11-6) su Marco Bove (Sport Insieme Lodi). Il prossimo impegno sarà in terzo torneo nazionale paralimpico stagionale a Brescia.

L'atleta quattordicenne triestino era già entrato nella storia come il più giovane campione italiano paralimpico (vedi articolo) ai Campionati Italiani Paralimpici di tennistavolo, che hanno avuto luogo a Lignano Sabbiadoro lo scorso aprile. Anche agli europei giovanili paralimpici di tennistavolo, che si sono svolti a Genova dal 9 al 15 ottobre 2017, Matteo si era guadagnato tre prestigiosi podi con la maglia azzurra. Matteo Parenzan è inserito nei progetti Italia e Tokyo 2020, si allena quotidianamente nella palestra di Sgonico e partecipa a tutti gli stage della nazionale italiana paralimpica di tennistavolo.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque metodi naturali per un piano cottura brillante

  • Schianto in moto a Prebenico, morto giovane di 38 anni

  • Nudo e ubriaco prende il sole al Cedas davanti a tutti

  • Grave trauma cranico dopo una "lite" tra ragazzi: 22enne in prognosi riservata

  • Delirio in piazza Libertà: sacco lanciato tra auto in corsa e urla senza senso

  • Malore fatale al Molo G: deceduto uomo di 77 anni

Torna su
TriestePrima è in caricamento