Trieste vince nel segno di Sveva

00:40 La Pallacanestro Trieste Sveva supera la Germani Brescia 76-74 al termine di una gara combattuta. DeQuan Jones ancora il migliore dei biancorossi con 22 punti

COMMENTO E SALA STAMPA

Trieste vince nel segno di Sveva, superando la Germani Brescia 76-74: lo fa con il cuore, costruendo nel primo quarto un vantaggio esiguo – inferiore ai dieci punti – che mantiene però fino alla fine – con il brivido dei 5000 presenti per quel tiro di Brian Sacchetti a tre secondi dalla fine, che avrebbe significato vittoria per Brescia e che invece si infrange sul ferro per l’applauso liberatorio di tutto l’Allianz Dome. Toccante il ricordo di Sveva prima e dopo la partita da parte di entrambe le tifoserie, con Trieste che alla fine ringrazia il centinaio di tifosi giunti dalla Lombardia, che si è unito al ricordo della piccola cestista. Per quanto riguarda la gara, si può parlare di un’altra prova convincente di DeQuan Jones, autore di 22 punti, seguito da Fernandez con 15 punti e 6 assist. Nove punti per Da Ros e sei per Cavaliero. Buio assoluto invece per la coppia Elmore Justice, con un desolante zero su nove al tiro. Per gli ospiti 16 punti sono stati messi a segno da LAnsdowne, seguito da Vitali con 12 e Horton con 10.

In sala stampa Dalmasson ha affermato «che la squadra sta migliorando e si prepara al meglio all’importante sfida contro Pistoia. Davvero speciale il silenzio degli spettatori durante il minuto dedicato a Sveva ad inizio di partita: si sentiva solamente il rumore dei palloni sul parquet».

Il coach ospite Vincenzo Esposito ha così esordito «complimenti a Trieste per la vittoria, perché nel complesso ha giocato meglio di noi. In queste ultime partite noi aspettiamo sempre un quarto per entrare in ritmo e ciò comporta una rincorsa difficile. Inoltre, nei momenti importanti commettiamo due o tre errori e buttiamo via ciò che avevamo recuperato. Nei momenti più importanti dovremmo ragionare per obiettivi. L’importante ora è recuperare energia in vista degli impegni in Eurocup». Ha concluso dicendo «Lo spettacolo, la correttezza e la coreografia nel palazzetto di Trieste sono i migliori d’Italia ed è una buona sensazione giocare qui».

PRIMO TEMPO

Trieste si presenta alla palla a due iniziale con il seguente quintetto: Peric, Fernandez, Jones, Mitchell e Justice; Brescia risponde con Abass, Cain, Vitali, Lansdowne ed Horton. Primi punti per Horton ai quali risponde Peric con 2 su 2 dalla lunetta. Buon approccio iniziale per i biancorossi con la tripla di Fernandez e le schiacciate di Peric e Mitchell che valgono l’11-2 ricucito parzialmente dalla bomba di Lansdowne. Fernandez buca da distanza siderale ma Abass risponde con pari moneta: 18-9 a 3.40. Tripla di Mitchell che convince Esposito a chiamare time-out per far ragionare la squadra. Ne consegue un parziale ospite di 5-0 ma è ancora Fernandez a martellare dalla distanza. Brescia si mantiene a ridosso di Trieste ma una bomba, questa volta scoccata da Cavaliero, porta Trieste sul 26-18. Un canestro sulla sirena da parte di Zerini chiude il primo quarto con i biancorossi avanti 26-20. Il secondo periodo è ben avviato grazie alla tripla di Cavaliero. Dall’altro lato Laquintana segna e realizza il libero aggiuntivo. Anche Strautins rompe il ghiaccio dalla distanza ma è pronta la replica di Brian Sacchetti (32-26) a 7.15 al riposo lungo. Warner riporta sotto Brescia e costringe questa volta Dalmasson a chiamare timeout; il terzo fallo di Mitchell a 4.42 alla fine del secondo quarto obbliga Dalmasson a richiamarlo in panchina.  Punteggio bloccato per parecchi minuti sul 40-34: il tabellino ricomincia a scorrere con il 2 su 2 a cronometro fermo di Fernandez, che vale il 42-34 ad 1.44. Nel finale un contropiede biancorosso chiuso con la schiacciata sulla sirena di Cooke che infiamma l’Allianz Dome e manda le formazioni a riposo sul 46-39.

SECONDO TEMPO

Primi punti della ripresa per gli ospiti con Cain con errori biancorossi che consentono ai lombardi di ricucire parte dello svantaggio. Trieste si sblocca dopo quattro minuti di gioco con Fernandez e allungano con la schiacciata in contropiede di Cooke (50-43) a 5.51 sul time-out chiamato da Vincenzo Esposito. Brescia recupera con una tripla e si riporta a due punti con i liberi di Cain a 4.50. Una gran tripla di Jones ridà ossigeno alla Sveva Trieste ma Brescia trova prima la tripla con Horton e poi  pareggia 55-55 con i liberi di Abass. Trieste rifiata con il canestro più libero aggiuntivo di Jones che si esalta con la successiva tripla. Brescia trova il nuovo pareggio a pochi secondi dalla penultima sirena ma Matteo Da Ros da metà campo trova la bomba che chiude il terzo quarto 64-61 per i biancorossi. Un canestro ancora di Da Ros apre l’ultimo quarto e di seguito il pubblico può apprezzare un gran canestro di Jones su assist di Cavaliero. Buona difesa triestina che costringe Brescia all’infrazione di 24 secondi. Trieste non riescwe a chiudere i conti ed il canestro dall’angolo di Lansdowne riporta Brescia a -2 (70-68). Punteggio inchiodato sul 70-68 con due decisivi recuperi difensivi biancorossi. Il tabellino riparte con i fondamentali liberi messi a segno da Peric a 39.6 dalla fine (72-68): sale il tifo dell’Allianz Dome. Palla persa in attacco da Brescia e 2 su 2 per Strautins dalla linea della carità. La tripla di Moss riporta a tre i punti di scarto ma Fernandez è glaciale dalla lunetta: 76-71 a 14.4 e nuovo time-out ospite. Un’altra tripla di Lansdowne riaccende la luce per Brescia. Fallo su Jones ma lo zero su due dello stesso gela i 5000 presenti. La tripla lombarda scoccata da Sacchetti a tre secondi dalla fine si spegne sul ferro: Sveva e Trieste vincono 76-74. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore durante l'allenamento in palestra, salvata da un infermiere in pensione

  • "Sono stato aggredito con un piede di porco", triestino all'ospedale: "Volevano entrare in casa"

  • Incidente in via Udine: insulti e minacce di morte ad un medico del 118

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Mano pesante del Questore, giù le serrande del Mc Donald's per una settimana

  • Trieste e Vienna sempre più vicine: in arrivo il nuovo collegamento ferroviario

Torna su
TriestePrima è in caricamento