L'Unione non lascia scampo alla Cavese, 3 a 1 e tutti a Perugia

Il match contro la volitiva compagine campana viene risolto da una doppietta del Diablo Granoche e una rete del neoacquisto Ferretti che in un'altra occasione strappa applausi a scena aperta. Bene Giorico in mezzo al campo. Così così Offredi

I rossoalabardati si impongono sulla Cavese di Checco Moriero con un (risultato) nella sfida valevole per il primo turno di coppa Italia. La partita inizia con una brevissima fase di studio nei primi minuti, fase che finisce quasi subito con gli uomini di Pavanel che alzano il ritmo e fanno valere l'evidente differenza tecnica. Dopo soli otto minuti è quindi l’Unione ad andare in vantaggio.

Da destra Procaccio, ben pescato da un tracciante di Scrugli, mette sul secondo palo dove si avventa sul pallone Maracchi. Il mulo triestino rimette la sfera in area per l’accorrente Malomo che di testa schiaccia sulla traversa. Il Diablo, che si trova a pochi passi dalla linea di porta, appoggia facilmente in rete. Passano pochi minuti ed è Costantino a farsi vivo. La punta, dopo un elegante scambio con Giorico, calcia alto dalla distanza.

Al 16’ invece è il non più giovane Procaccio a guadagnare un rigore per l’Unione, dopo una bella finta ai danni di un difensore campano. Dagli undici metri Granoche non sbaglia e firma la sua personale doppietta. La Cavese progressivamente esce allo scoperto e dopo le due reti incassate in soli 17 minuti, si fa vedere in avanti. Al 27’ infatti è il capitano della Cavese, Favasuli a impegnare Offredi con un bel tiro dai 18 metri che il numero uno rossoalabardato blocca senza problemi.

La Triestina in questa fase di gioco si vede poco e cerca di controllare la partita. Verso la fine della prima frazione di gioco invece la squadra di Pavanel riprende le redini del match e infila tra calci d’angolo di fila che però non sortiscono l’effetto desiderato. Al 43’ è però Offredi a non farsi trovare prontissimo sul tiro da fuori di un centrocampista della Cavese. Il numero uno rossoalabardato non trattiene e El Ouazni insacca alle sue spalle. 

La seconda frazione di gioco

Nel secondo tempo la Triestina controlla la manovra e impone il suo ritmo. I campani svaniscono dal campo e la Triestina prende metri. Pavanel inserisce Ferretti al posto di Costantino e l'ex Feralpi si vede subito con un paio di giocate eleganti che strappano applausi a scena aperta. E' proprio Ferretti poi a chiudere il match con il goal del 3 a 1, dopo una mischia conclusa con una conclusione a porta vuota da posizione ravvicinata. 

Prima di questo era stato sempre lo stesso Ferretti ad impegnare Kucich con una grande volè che per poco non buca le mani al numero uno campano. Finisce tre a uno per l'Unione, che adesso vede il Perugia. La trasferta è in programma domenica 11 agosto al Renato Curi. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque metodi naturali per un piano cottura brillante

  • Schianto in moto a Prebenico, morto giovane di 38 anni

  • Tragico incidente in autostrada, morta bimba di quattro mesi

  • Nudo e ubriaco prende il sole al Cedas davanti a tutti

  • Grave trauma cranico dopo una "lite" tra ragazzi: 22enne in prognosi riservata

  • Muore a 38 anni dopo una caduta con la moto, Dolina piange Devan Santi

Torna su
TriestePrima è in caricamento