Surclassato il Cesena: Gomez, Granoche e Steffè regalano tre punti d'oro

Gli uomini di Gautieri sfoderano un'ottima prestazione contro i bianconeri. La giovane punta protagonista di una bella doppietta, poi il Diablo e il centrocampista triestino chiudono i conti

Una squadra convincente, di carattere e capace di mettere in mostra un bel gioco. Davanti al pubblico del Rocco, l'undici rossoalabardato sfodera un'ottima prestazione, nella quale si contraddistinguono quelle di Gomez e Steffè su tutti, con Granoche, Procaccio e Gatto subito dietro. Bene anche Offredi, "massacrato" per gli erroracci contro il Gubbio di giovedì sera.  

Il primo tempo mette in mostra un’Unione solida, che arriva prima sulle seconde palle quasi sempre e che sfrutta appieno il terzetto Steffè-Gatto-Scrugli sulla corsia di destra. Fin dai primi minuti infatti sembra completamente un’altra Triestina rispetto alla sciagurata prestazione offerta in quel di Gubbio giovedì sera. Compatti a centrocampo e liberi di trovare spesso il terzo uomo, gli uomini di Gautieri bombardano la retroguardia del Cesena che riesce a contenere le sfuriate di Gatto e Gomez solo per sette minuti. Al 7’ è proprio la punta alabardata a travestirsi da Pascutti e, dopo un assist al bacio di Steffè, ad incornare in tuffo alle spalle di Marson.

La catena di destra funziona alla perfezione, in virtù di meccanismi che fino ad oggi sembravano essere rimasti nascosti chissà dove. Scrugli dà sempre l’appoggio a Gatto e, quando può, si fa notare per alcune buone sgroppate. È da una di queste “cavalcate” che il terzino arriva fino sul fondo e scodella per l’accorrente Gomez che sempre di testa buca il numero uno bianconero. È il 17’ e la partita sembra essersi messa già in discesa per i greghi che puntualmente si rendono pericolosi negli ultimi venti metri. Prima Gomez e Procaccio, e poi Gatto, spaccano in due la difesa dei romagnoli che in questa fase del match faticano a trovare gli spazi per ripartire.

Al 40’ Offredi “battezza” male una punizione da sinistra con la palla che arriva al limite dell’area e trova un giocatore del Cesena pronto per ribatterlo verso la porta. Il tiro sporco finisce quindi sui piedi di Caturano che incredibilmente spedisce a lato. Gli ospiti prendono in mano il gioco e costringono la difesa alabardata a qualche straordinario di troppo.

Le pagelle: Gomez e Steffè sugli scudi, poker servito

Il secondo tempo

Nella ripresa Gautieri non cambia gli interpreti e la squadra rientra in campo con l’undici iniziale. Dopo neanche un minuto la doccia fredda. Scrugli si fa anticipare da Russini e lo stende in area. L’arbitro Panettella da Gallarate punisce l’intervento con la massima punizione che Caturano trasforma spiazzando Offredi. Gautieri toglie Maracchi e Gatto per Paulinho e Mensah e la squadra arretra il proprio baricentro di dieci metri, consegnando al Cesena le redini della manovra. Al 65’ è Paulinho a tentare il sinistro da dentro l’area cesenate, con il tiro che viene deviato in calcio d’angolo da un difensore degli ospiti.

Dopo una fase di stallo, la Triestina riprende in mano il gioco e in un quarto d’ora mette in cassaforte il risultato. Splendido coast to coast di Mensah che si “fuma” mezza difesa bianconera e serve al centro per l’accorrente Granoche che da dentro l’area sigla il 3 a 1. Passano pochi minuti e dopo un’elegante giocata di Procaccio, la palla arriva a Paulinho che calcia verso la porta. Sulla traiettoria si inserisce Steffè che devia il tiro, iscrivendo il suo nome nel registro dei marcatori.

La partita si chiude infine con uno splendido velo di Paulinho che lascia il pallone a Procaccio. Da due passi il giovane attaccante si fa ribattere la conclusione da Marson. Quattro reti al Cesena e poker servito, con la Furlan che canta “vi vogliamo così”. Come dargli torto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Benzina in Slovenia: da oggi costa ancora meno

  • E' di Marina Buttazzoni il cadavere trovato a Portopiccolo

  • "Non trovo personale che venga a lavorare", anche a Trieste imprenditori in crisi

  • Rive, scampata tragedia nella notte: finisce in mare con la 500 e si salva da sola

  • Rivalutazione pensioni 2020, al via l'aumento degli importi

  • Studi legali migliori d'Italia, due triestini nella classifica di Forbes

Torna su
TriestePrima è in caricamento