Unione Triestina 2012-Virtus Vecomp Verona 0-0

19.45 - non entusiasmante pareggio contro la formazione veronese

La quindicesima giornata del girone di ritorno ha proposto al “Rocco” la sfida tra l’Unione Triestina 2012 e la Virtus Vecomp di Verona. L’incontro si è chiuso con un insufficiente 0-0 che serve più a Verona che ai ragazzi di Bordin che, visti i risultati delle altre squadre, con i tre punti avrebbero fatto un deciso passo verso la salvezza diretta. La formazione giuliana ha dovuto rinunciare a Crosato, sostituito da Romeo, schierato in difesa accanto a Piscopo, Andelkovic e Dalla Riva; a centrocampo hanno giocato Cornacchia, Abrefah e Spadari mentre l’attacco è stato affidato inizialmente a Cuppone, Giordani  e Muzzi, al suo esordio con la squadra triestina. Bella giornata di sole con circa 700 spettaatori presenti. È stato accolto solo parzialmente l’invito del curatore fallimentare dott. Vernì di portare un ragazzo gratis allo stadio con lo sconto del 50% riconosciuto ai suoi accompagnatori. Presente anche una decina di tifosi giunti da Verona. Gioco prevalente a centrocampo costellato da numerosi errori in disimpegno da parte della formazione giuliana, impegnata più volte a contenere le veloci incursioni di Mensah. Da una di queste galoppate è scaturita l’occasione più limpida per i veneti, con un tiro di Alba su appoggio in area appunto di Mensah, che ha chiamato Vezzani ad una decisiva deviazione in angolo. L’inserimento di Muzzi dall’inizio ed il successivo innesto di Monti al posto di Spadari non ha sortito gli effetti che il pubblico triestino si aspettava da questi nuovi giocatori. Un ultimo commento va anche all’arbitraggio, anch'esso deludente, che ha indispettito più volte il pubblico del Rocco.

PRIMO TEMPO

4°: inizio arrembante dell’Unione Triestina 2012, che conquista due angoli, creando apprensione alla difesa veronese.

10°: prime iniziative in attacco anche per la Virtus Vecomp: nessun pericolo per Vezzani.

15°: primo grande intervento di Vezzani che devia in angolo una botta al volo di Alba, ben servito in mezzo da Mensah.

36°: partita non esaltante con le due squadre che si affrontano prevalentemente a centrocampo.

37°: un difensore della Vecomp salva sulla linea un colpo di testa di Andelkovic.

38°: ammonito Giordani per simulazione di fallo in area veneta.

44°: intervento dubbio in area veneta con Muzzi che viene trattenuto: il sig. Carella lascia proseguiire.

45°: squadre negli spogliatoi. Primo tempo scialbo, con pochissime iniziative da una parte e dall’altra.

SECONDO TEMPO

1°: come successo nel primo tempo, l’arbitro fa ripetere il calcio d’inizio.

3°: ammonito Piscopo per fallo su Mensah.

13°: ci prova Cornacchia da fuori ma il tiro è debole ed è parato semza difficoltà da Tebaldi.

14°: l’Unione Triestina 2012 sostituisce Spadari con Monti.

17°: la Virtus Vecompo sostituisce Armani con Agazzani.

18°: occasione per l’Unione Triestina 2012 su azione d’angolo: un appoggio filtra in area, trasformandosi in un tiro che il portiere vede all’ultimo momento, e riesce a deviarlo in angolo.

25°: ammonito Andelkovic per proteste. La Virtus Vecomp sostituisce Santuari con Pedrinelli

30°: la Virtus Vecomp sostituisce Mensah – uscito tra gli applausi dello sportivo pubblico triestino - con Vesentini.

31°: plastica parata di Vezzani su conclusione della Virtus Vecomp

33°: l’Unione Triestina 2012 sostituisce Muzzi con Puka.

34°: subito al tiro Puka, bloccato in presa da Tebaldi.

40°: ammonito Peroni per gioco scorretto.

43°: l’Unione Triestina 2012 sostituisce Giordani con Cucchiara.

45°: quattro minuti di recupero.

50°: finisce la partita. I ragazzi di Bordin vanno comunque sotto la tribuna a raccogliere gli applausi – ma anche qualche fischio - del pubblico del Rocco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cappotto, come scegliere il modello giusto in base alla tua silhouette

  • Malore durante l'allenamento in palestra, salvata da un infermiere in pensione

  • Incidente in via Udine: insulti e minacce di morte ad un medico del 118

  • Bimbo cammina in fondo alla chiesa, alcuni fedeli "cacciano" lui e la madre

  • Mano pesante del Questore, giù le serrande del Mc Donald's per una settimana

  • Trieste e Vienna sempre più vicine: in arrivo il nuovo collegamento ferroviario

Torna su
TriestePrima è in caricamento