Festa della Repubblica a Duino, la sindaca Pallotta consegna la Costituzione ai diciottenni

A Duino Aurisina gli Alpini del Coro "Nino Baldi" dell'ANA di Trieste e una targa al merito del CNAS Soccorso Alpino e Speleologico di Trieste.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

"In questo giorno, il mio pensiero va a tutti i cittadini del Comune di Duino Aurisina Devin Nabrezina, in cui convivono comunità diverse che negli anni hanno saputo – da entrambi le parti - guardare al futuro e ai giovani, senza dimenticare il passato, ma facendone prezioso insegnamento per una vera unità a favore degli uni e degli altri, in questa zona di confine che nel passato ha diviso e oggi deve unire. Celebriamo il 2 giugno con una cerimonia semplice che spero diventi consuetudine – come lo è in tutti i Comuni d’Italia, anche per chi mi succederà".

Alla presenza del Prefetto Valerio Valenti la cerimonia - dopo l'alzabandiera e l'Inno di Mameli cantato dal Coro "Nino Baldi" dell'ANA di Trieste - è proseguita con la consegna della Costituzione Italiana ai neo diciottenni. Nel discorso del Sindaco Pallotta alcuni suggerimenti per i giovani "Seguite sempre le vostre passioni: non c'è niente di più gratificante e appagante di fare ciò che ci appassiona. Rallentate, approfondite le cose e cercate sempre la qualità in ciò che fate, sorridete, siate positivi e se non lo siete imparate ad essere tolleranti. Ultimo, ogni tanto, spegnete il cellulare".

E nel consegnare un dono di benvenuto ai neonati, davanti a genitori emozionati ed orgogliosi ha aggiunto "piccoli cittadini del futuro: la vostra nascita ha fatto nascere anche due genitori, congratulazioni! benvenuti nel ruolo più difficile che c’è, quello di mamma e di papà. Aiutate i vostri figli a compiere da soli le loro conquiste!" Festa della Repubblica non è solo ricordare ciò che è stato ma è anche quando si fa funzionare la macchina dello Stato e di ogni ente locale ogni giorno, rispettandone le leggi, le funzioni, le regole e i compiti, servendola ed essendone serviti, secondo i propri diritti e doveri. Solo così, ricordando questi valori, questo giorno può davvero essere un momento di festa e di condivisione degli ideali repubblicani. In chiusura la consegna al CNAS Soccorso Alpino e Speleologico di Trieste di una targa per i volontari che offrono un servizio di eccellenza e reperibilità 365 giorni all’anno 24 ore su 24 e garantiscono interventi in tempi molto rapidi.

"La vostra competenza e professionalità - ha aggiunto il Sindaco - vi consente di agire con lucidità anche in situazioni molto impegnative, e ciò vi rende onore!" Presenti Gabriele Pellizzer, Lorenzo Slama, Stefano Perper, Matej Gruden e Alessandro Costanzo.

Torna su
TriestePrima è in caricamento