La costa istriana come al tempo degli Asburgo (foto)

Questa mattina abbiamo compiuto un viaggio a bordo dell'aliscafo "Fiammetta" della Liberty Lines che da Trieste ci ha portato a Parenzo e ritorno in poche ore. L'atmosfera internazionale

Esisteva un tempo in cui Trieste era collegata con il mare Adriatico giornalmente. Vaporetti di ogni tipo, viaggiavano dalle rive alla valle di Augusto di Lussinpiccolo, oppure all'ombra dell'Arena di Pola, fino a spingersi oltre, verso Zara e Spalato. Oggi non possiamo dire che sia lo stesso, ma grazie al servizio della flotta siciliana Liberty Lines e alla presenza della Direzione Infrastrutture della Regione Fvg, raggiungere Pirano, Parenzo, Rovigno e Lussinpiccolo non è più solamente un segno del passato. 

Questa mattina abbiamo fatto un viaggio da Trieste a Parenzo e ritorno, passando per Pirano. Numerosi i viaggiatori che alle diverse fermate si sono presentati all'imbarco. Il novanta per cento dei passeggeri che s'imbarcano a Pirano e diretti a Trieste sono turisti stranieri. Giovani con gli zaini, in viaggio, molte famiglie, coppie e viaggiatori in solitaria. 

Nell'ultimo mese sono stati oltre 2000 i passeggeri che sono arrivati a Trieste grazie all'aliscafo "Fiammetta". L'atmosfera a bordo è stata quella riconducibile agli spostamenti in mari diversi, come l'Egeo o il Tirreno. L'aliscafo in un'ora e mezza arriva a Parenzo e in altrettanti minuti riporta i passeggeri a Trieste; certamente un'ottima soluzione per chi ad esempio vuole percorrere la ciclovia Parenzana da o verso Trieste. 

Non saranno i tempi dell'Impero asburgico ma è già molto. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Way of life" vince la Barcolana 51 (FOTO E VIDEO)

  • Sparatoria in Questura, offese sui social contro la Polizia: tre denunciati

  • Accoltellamento in scala dei Giganti: un 17enne italiano in prognosi riservata

  • Barcolana 51: i primi 10 classificati (FOTO)

  • Aggressione a colpi di martello a Ponziana, due persone a Cattinara

  • "Come un cavallo imbizzarrito", le parole della testimone che ha incrociato il killer in via Carducci

Torna su
TriestePrima è in caricamento