rotate-mobile
Un viaggio nel caffè da non perdere / Barriera Vecchia - Città Vecchia / Via Cesare Battisti, 1

Bazzara caffè: porte aperte sabato 26, un corso gratuito a supporto del rito dell’espresso italiano

La Bazzara Academy, una delle più rinomate accademie europee nella splendida cornice del palazzo liberty Casa Cassab, apre le porte: Marco e Andrea Bazzara terranno un corso gratuito dedicato all’affascinante mondo della sensorialità nel caffè

Gran parte degli italiani non ne può proprio fare a meno: con la sua carica e la sua energia, il caffè espresso per molti rappresenta la prima colazione, ma diventa anche un pretesto per una pausa golosa durante la giornata, un momento in cui staccare la spina e socializzare con amici e colleghi.

La candidatura UNESCO

Candidato dal Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali a patrimonio immateriale dell'umanità UNESCO, il caffè espresso diventa un rito sempre più irrinunciabile, ricco di storia e cultura. A dare l'annuncio era stato qualche mese fa il sottosegretario alle Gian Marco Centinaio, la motivazione è stata la seguente: "In Italia il caffè è molto di più di una semplice bevanda, è un vero e proprio rito, è parte integrante della nostra identità nazionale ed è espressione della nostra socialità che ci contraddistingue nel mondo".

La candidatura dell’espresso italiano quale patrimonio dell’UNESCO ha visto sin dall’inizio, anche per l’amicizia che lega l’azienda al Conte Giorgio Caballini di Sassoferrato, promotore dell’evento, un grande supporto e coinvolgimento da parte della Bazzara, come si è visto anche dalle numerose interviste e video realizzati da Franco e Mauro Bazzara.

Il progetto è giunto ora a una svolta decisiva: mercoledì 23 marzo il presso il Ministero dell'Agricoltura a Roma è stata presentata ufficialmente la candidatura.
A rafforzare questa presentazione, tutte le comunità emblematiche che fanno parte del progetto (Trieste insieme a Torino, Milano, Venezia, Bologna, Roma, Pescara, Napoli, Lecce, Palermo e Modica) in tutta Italia e che hanno deciso all’unanimità di promuovere con una azione congiunta un’ulteriore raccolta firme indicendo sabato 26 marzo come neo costituita Giornata nazionale del caffè espresso.

La richiesta del consorzio è stata quindi quella di fare fronte unito e fare in modo che tutte le aziende del comparto e associazioni, nel caso di Trieste in primis l’Associazione Caffè a nome del suo Presidente Fabrizio Polojaz, si attivassero per organizzare una giornata di porte aperte e rendere partecipe la cittadinanza con corsi, visite in azienda, mini eventi e incontri.

Il corso gratuito a Trieste

Ecco quindi che in via Battisti 1, sede della Bazzara Academy, una delle più rinomate accademie europee nella splendida cornice del palazzo liberty Casa Cassab, Marco e Andrea Bazzara, autori del noto volume CoffeExperts recentemente presentato a Sigep 2022 in palio al primo vincitore della gara olfattiva di fine mattina, terranno un corso gratuito dedicato all’affascinante mondo della sensorialità nel caffè, “Un viaggio nel caffè attraverso i sensi”, un corso dedicato all’ “espresso sensory master”.

Il corso si terrà in presenza sabato 26 presso la sede della Bazzara di via Battisti 1 a Trieste dalle ore 10.30 alle 13. Il numero di posti è limitato e al termine verrà fatto un piccolo “test” in seguito al quale i vincitori riceveranno il libro CoffeExperts in omaggio. Nel massimo rispetto delle normative sanitarie vigenti, il corso sarà ad esaurimento posti e invitiamo quindi chi fosse interessato a comunicare i propri dati all’indirizzo info@bazzara.it.
 
Naturalmente chiunque può dare il proprio contributo: parlando della Trieste come “Città del caffè”, tutti i cittadini sono invitati a cliccare al seguente link e supportare la candidatura del nostro amato espresso come patrimonio immateriale dell’umanità presso UNESCO. Qui il link: https://www.ritodelcaffe.it/.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bazzara caffè: porte aperte sabato 26, un corso gratuito a supporto del rito dell’espresso italiano

TriestePrima è in caricamento