L'onorificenza

Conferito il sigillo trecentesco alla Pallacanestro Trieste

Il sindaco Dipiazza ha consegnato l'importante riconoscimento cittadino alla società triestina, fresca neopromossa nella massima serie bel basket nazionale, dopo un anno di purgatorio in A2. Presenti le autorità comunali, la dirigenza, la squadra e lo staff

TRIESTE - Oggi pomeriggio nella sala del consiglio comunale è stato conferito il sigillo trecentesco alla Pallacanestro Trieste in occasione del suo ritorno in A1. Alla cerimonia erano presenti il sindaco Roberto Dipiazza, il vicesindaco Serena Tonel, l'assessore allo sport Elisa Lodi, il presidente del consiglio comunale Francesco Di Paola Panteca. Per la società erano presenti il membro del Cda Paul Matiasic, il vicepresidente Fitzann Reid, il general manager Micheal Arceri, l'investitore Camille Castro; il coach Jamion Christian, la squadra al completo e lo staff. "La pallacanestro è sempre stata particolarmente importante a Trieste - così Dipiazza - in quanto eredità della presenza degli alleati americani in città fino al 1954. Io seguo personalmente le fortune del basket triestino da quarant'anni. Siamo passati dal vecchio Palazzetto di Chiarbola al Palatrieste. Abbiamo trascorso insieme anni fantastici, tra successi e anche fallimenti che fanno naturalmente parte dei giochi. Si arriva così a oggi. Mi complimento con questa società, questo allenatore e questa squadra che nel corso dell'anno hanno seminato e adesso raccolgono un importante frutto. Grazie di cuore a nome della città e del sindaco, per quello che avete saputo esprimere durante questo straordinario anno sportivo, portando lustro al nome di Trieste. Con questo spirito vi consegno il sigillo trecentesco, uno dei più importanti riconoscimenti della città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conferito il sigillo trecentesco alla Pallacanestro Trieste
TriestePrima è in caricamento