rotate-mobile
La firma

Fvg e Israele insieme per la ricerca, l'innovazione e il sociale

Il protocollo siglato oggi in videocollegamento sancisce la collaborazione tra la Regione la municipalità di Modi'in nell'ambito del progetto Learning cities

"Questo protocollo rappresenta il primo passo di una importante collaborazione che il Friuli Venezia Giulia ha inteso mettere in campo con la municipalità di Modi'in nell'ambito delle Learning cities ma che potrà trovare nuovi ambiti di applicazione anche nel settore della logistica, famiglia, inclusione sociale e ricerca". Lo ha detto oggi il governatore Massimiliano Fedriga in videocollegamento con la città israeliana in occasione della firma dell'accordo che vedrà collaborare la Regione, nell'ambito di un progetto avviato nel 2018 tra il nostro territorio, la locale municipalità, il Multidisciplinary Center di Modi'in e l'Università della LiberEtà del Friuli Venezia Giulia.

Learning cities

Alla presenza del sindaco di Modi'in-Maccabim-Re'ut Haim Bibas, il capo dell'Esecutivo ha posto in evidenza la volontà di rafforzare le relazioni bilaterali già esistenti, espandendole anche ad altre realtà che intendano partecipare all'iniziativa. "L'incontro di oggi - ha detto Fedriga - è un appuntamento strategico non solo per il progetto Learning cities ma anche per l'amicizia e i rapporti che si sono ormai consolidati tra il nostro territorio, il Comune di Modi'in e lo Stato di Israele. L'intesa siglata ci consentirà di portare avanti non solo il progetto sull'apprendimento permanente ma di ampliare ulteriormente gli ambiti di collaborazione in altri settori che noi riteniamo strategici per il Friuli Venezia Giulia. Infine, farò in modo che il progetto Learning cities, attraverso la Conferenza delle Regioni - ha concluso Fedriga - si estenda anche ad altre aree d'Italia".

In occasione della firma del protocollo a rappresentare la Regione a Modi'in c'era l'assessore all'Istruzione, formazione e famiglia Alessia Rosolen che nel suo intervento ha posto in evidenza l'importanza dei temi oggetto dell'accordo. "L'intesa di oggi - ha detto - è solo il primo passo di un lavoro che è iniziato anni fa con il progetto Learning cities, un percorso di comunità e identità che vale per Israele ma anche per il Friuli Venezia Giulia. Il presidente Fedriga e l'intera Giunta sui temi dell'accordo, quali famiglia, comunità e crescita condivisa, ha costruito la politica di governo del Friuli Venezia Giulia in questi quattro anni. Inoltre, siamo convinti ci siano ancora spazi di crescita legati anche al Pnrr e alla progettazione europea e ancora non direttamente toccati da questa intesa ma che approfondiremo quali la formazione e apprendimento, temi che formano l'identità di un popolo".

L'intesa

L'intesa firmata oggi prevede l'elaborazione e realizzazione di programmi e progetti di comune interesse con particolare riguardo agli ambiti istituzionale, dello sviluppo economico, formativo e sociale nonché lo scambio di esperienze di lavoro da realizzarsi anche per mezzo di visite, consulenze e seminari rivolti a operatori economici, rappresentanti istituzionali e del mondo scientifico, culturale, formativo.

Per lo sviluppo territoriale, le parti collaboreranno nell'organizzazione di attività riguardanti l'applicazione delle tecnologie a beneficio di un territorio, per aumentare la qualità dei servizi a favore dei cittadini, adottando modelli di città intelligenti-smart cities, quale condizione fondamentale per lo sviluppo di learning cities. Per quanto attiene invece la ricerca scientifica e innovazione, verrà sostenuta la creazione di rapporti di partnership tra istituti di istruzione superiore e università, centri di ricerca scientifica e soggetti economici, affinché ciascuno possa, nell'ambito delle proprie competenze, contribuire allo sviluppo e al trasferimento di tecnologia.

Sui temi sociali, è prevista una collaborazione per organizzare iniziative volte a contrastare il fenomeno dilagante dell'antisemitismo o a ciò che genera l'odio verso lo Stato di Israele. Inoltre, verranno organizzate iniziative riguardanti la crescita demografica, il sostegno alla natalità, l'inclusione sociale, ritenendo la famiglia il nucleo fondante di una comunità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fvg e Israele insieme per la ricerca, l'innovazione e il sociale

TriestePrima è in caricamento