rotate-mobile
La manifestazione

Contro la guerra, l'obbligo vaccinale e la crisi: sabato il corteo dei No Green Pass

Partirà alle 16:30 da piazza dei Volontari Giuliani e si dovrebbe concludere in piazza Goldoni

Contro il Green Pass, i vaccini, la guerra e la crisi economica. Sabato 26 marzo Trieste verrà attraversata da un nuovo corteo che partirà alle 16:30 da piazza dei Volontari Giuliani e si concluderà (salvo improvvisazioni organizzative o modifiche dell'ultimo minuto) in piazza Goldoni. "Torniamo per far sentire la nostra voce contro tutto ciò che opprime i popoli. Le crisi servono ai ricchi e ai potenti, che le paghino loro" questo uno degli slogan utilizzati nel volantino apparso sui canali Telegram. Gli organizzatori chiedono di non portare bandiere, se non quelle No Gp e quelle della pace. 

"Mentre continua sui media anche una pericolosa retorica militaresca - spiegano gli organizzatori -, trasferitasi dai temi pandemici a quelli della guerra in Ucraina, invitiamo tutti a tornare in piazza contro il green pass, che non è una misura sanitaria ma il grimaldello funzionale a questo clima da caccia alle streghe contro chiunque sia critico alla compagine governativa e agli interessi che rappresenta. E’ in gioco l’agibilità politica e democratica di questo paese. Lo Stato di diritto è diventato un optional. Non facciamoci illusioni, finché ci sarà una qualche emergenza, il lasciapassare non verrà abbandonato, verrà declinato in modi che presto scopriremo sulla nostra pelle". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro la guerra, l'obbligo vaccinale e la crisi: sabato il corteo dei No Green Pass

TriestePrima è in caricamento