Domenica, 14 Luglio 2024
Raccolta differenziata / Barriera Vecchia - Città Vecchia / Piazza Giuseppe Verdi

Prima batteria di cestini compattanti, è a energia solare

Inaugurata stamattina, è la prima delle ventisette postazioni che verranno posizionate in centro città, con fondi Pnrr. Le batterie sono composte da tre contenitori compattanti dedicati alla raccolta dell’indifferenziata, della plastica e della carta, a cui si accosta un ulteriore cestino tradizionale per il vetro

TRIESTE - Questa mattina l'assessore alle politiche del territorio, Michele Babuder e Massimo Buiatti, direttore dei servizi ambientali di AcegasApsAmga, hanno inaugurato in piazza Verdi la prima delle 27 batterie di contenitori compattanti della città. “Oggi presentiamo, insieme al gestore AcegasApsAmga, la prima serie di contenitori compattanti della città, uno dei primi progetti sostenuti con fondi europei Pnrr - ha esordito Babuder - e nelle successive settimane verranno collocati ulteriori 81 cestini nel centro storico. Questo è il primo delle tante innovazioni che coinvolgeranno la cittadinanza e l'Amministrazione comunale per il conferimento dei rifiuti. L'obiettivo è di aumentare la raccolta differenziata e di fornire un miglior servizio”. “Le innovazioni che effettueremo nei prossimi mesi – ha proseguito l'assessore - riguardano anche elementi più grandi come i cassonetti, l'ammodernamento tecnologico in piazza della Borsa e piazza Sant'Antonio. Da ultimo la realizzazione del nuovo centro di conferimento di Giarizzole, richiesto già da tempo dalla collettività, oltre a futuri progetti che riguardano lo smaltimento degli olii”. Buiatti ha sottolineato che il progetto, partito alla fine del 2021, vuole sviluppare la raccolta differenziata in termini sia di qualità che di quantità, portandola entro il 2027 al 60%: “Entro il mese di giugno verranno installati 3 cestini compattanti in ciascuna delle 27 postazioni del centro città, per un totale di 81 unità. Le batterie sono infatti composte da 3 contenitori compattanti dedicati alla raccolta dell’indifferenziata, della plastica e della carta, a cui si accosta un ulteriore cestino tradizionale per il vetro, che integrerà nelle prossime settimane la dotazione prevista nel progetto originale al fine di uniformare l’estetica della batteria completa”.

Il funzionamento

Attraverso l’accumulo di energia solare, i cestini si autoalimenteranno e non avranno bisogno di energia esterna. Energia pulita, dunque, e sistema di compattamento che consentirà di ridurre l’ingombro dei rifiuti conferiti e raccoglierne quantitativi superiori. I nuovi cestini sono sempre connessi e gestiti in tempo reale attraverso una piattaforma cloud, che consente di controllare le raccolte effettuate, il grado di riempimento dei cestini stessi e di intervenire in caso di eventuali anomalie. I nuovi cestini porteranno numerosi benefici sia alla qualità della vita dei cittadini sia all’ambiente, quali il miglioramento degli spazi pubblici, l’assenza di rifiuti che fuoriescono dai cestini, la riduzione di cattivi odori, la miglior efficienza dei giri di raccolta e di conseguenza i benefici di immagine per il turismo. Oltre alla batteria presentata oggi in piazza Verdi, ecco le altre postazioni previste entro giugno: piazza Ponterosso, largo Panfili, piazza Repubblica, largo Bonifacio (base viale XX settembre), piazza Hortis Piazza Cavana (angolo via Capitelli), piazza Sant’Antonio, piazza Goldoni, largo Barriera, piazza Libertà (lato stazione), riva III novembre (vicino all’ex Elefante Bianco), riva Nazario Sauro (vicino alla Stazione Marittima e ai Canottieri Adria), riva Gulli (in prossimità del Salone degli Incanti), molo Audace (alla base, a sinistra e a destra, in prossimità delle 2 nuove panchine delle rive), via dell’Orologio, passo Fonda Savio, piazza Venezia (lato mare e lato via Cadorna), via Torino (angolo via Cadorna e angolo via Duchi d’Aosta), piazza Vittorio Veneto, Via Lavatoio (in prossimità del capolinea del Tram), Via carducci (angolo svolta piazza Oberdan), via Trento al civico 2.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima batteria di cestini compattanti, è a energia solare
TriestePrima è in caricamento