menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il "triestino" Davide Tonetti ad un passo dal sogno, giovedì sera la finale di Masterchef

Lombardo di origine ma triestino d'adozione, Tonetti è riuscito a convincere i giudici e ad approdare alla tanto ambita finalissima. "Se sono qui è perché penso di poter vincere". Il sogno di aprire un ristorante in Friuli

E' arrivato fino al gran finale e potrebbe coronare il sogno di vincere l'edizione 2020 di Masterchef. La parabola di Davide Tonetti, triestino d'adozione e lombardo di origine, è ad un passo dall'epilogo del celebre programma televisivo in onda ogni giovedì su Sky. Proprio il 5 marzo alle 21:15 andrà in onda l'ultima puntata della stagione alla quale Davide ha preso parte, riuscendo a difendersi fino ad arrivare nei primi quattro. “Se sono qua è perché penso di poter vincere", così si legge sul sito di Sky, unico operatore dell'informazione a poter pubblicare le parole dei concorrenti.  

Nessuna fuga di notizie

Il nome del vincitore non è ancora pubblico, visto che i concorrenti hanno la bocca cucita per contratto. Fin dalle prime due prove, Tonetti era riuscito a conquistare i giudici Barbieri, Cannavacciuolo e Locatelli, riuscendo così ad entrare nei 20 finalisti. "La mia passione per la cucina nasce quando, da piccolo, cercavo di preparare improbabili antipasti e stuzzichini per mia mamma che tornava dal lavoro" così la biografia ufficiale che appare pubblicata sul sito ufficiale del programma. 

Chi è Davide, ecco il ritratto del "triestino" finalista a Masterchef

Le parole di Tonetti

"Crescendo non ho mai abbandonato la cucina e quando poi sono andato a vivere da solo ho iniziato a coltivare davvero la mia passione preparando ogni giorno i piatti che desidero. Ora cucino per la mia famiglia e anche quando sono in vacanza devo essere attrezzato per cucinare: proprio per questo porto sempre con me il rooner e alcuni tra i miei coltelli preferiti, così non sono mai impreparato". Davide vorrebbe poter andare avanti "per comperare una cascina nel basso colle friulano, ristrutturarla e aprire un ristorante con bed and breakfast". Un sogno che giovedì sera potrebbe diventare realtà. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

"Buon viaggio 'doc'": l'ultimo saluto di Manuel al medico che gli salvò la vita

social

Festa della mamma: consigli e idee regalo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento