rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Cultura / Barriera Nuova - Città Nuova / Via del Coroneo

Nasce il nuovo centro culturale Mittelcult: il palazzo della cultura mitteleuropea

Nasce nell'ex sede del Goethe Institut. Saranno intitolate Sale Formative a Raffaello de Banfield, Pietro Garinei, Alexander Moissi e Carpinteri e Faraguna e presentazione dell’Accademia Garinei Mittelcult, del Trieste Teatro Sport Festival dedicato al binomio arte-sport e della rassegna dedicata al Centenario di Raffaello de Banfield "RdB 100" con grandi ospiti, tra cui la soprano Raina Kabaivanska

Nasce il nuovo Centro culturale Mittelcult nel Palazzo Eintracht di via del Coroneo 15, già sede del centro Culturale Germanico, che sarà ora restituito alla città. Il Centro si propone di diventare centro formativo e performativo delle Arti per i giovani e non solo, con la realizzazione di spettacoli nelle sue ampie sale, che verranno intitolate a importanti personaggi della storia culturale di Trieste e l’organizzazione di mostre e concerti.

La presentazione è avvenuta oggi presso la sede del neocostituito Centro e nell’occasione sono state anche presentate le prime due importanti iniziative: il Trieste Teatro Sport Festival in programma dal 12 al 14 maggio e la rassegna musicale RdB 100, dal 19 al 26 giugno, dedicata al Centenario della nascita di Raffaello de Banfield a cui sarà dedicato un Gran Galà benefico alla vigilia della ricorrenza.

La prima edizione di Trieste Teatro Sport Festival che si terrà dal 12 al 14 maggio nelle sale del Palazzo Mittelcult, proporrà tre giorni di spettacoli teatrali, gare di poesia a tema sportivo, presentazione di libri (con ospiti il drammaturgo e scrittore Giuseppe Manfridi che presenterà il suo libro “Tra i legni - I voli taciturni di Dino Zoff” (TEA, 2022) e Sergio Mari, attore ed ex calciatore, autore di “Racconti” (Edizioni Gutenberg, 2017), un convegno sul tema – che avrà per relatori gli scrittori Elena Marinelli, Giuseppe Manfridi e Sergio Mari e il regista programmista della sede Rai del Fvg, Mario Mirasola - e un torneo giovanile dedicato a Ferruccio Valcareggi, l’allenatore della Nazionale Italiana della famosa partita Italia – Germania 4 a 3 - anche al centro di un paio di spettacoli teatrali - con l’intento di svelare la connessione esistente tra teatro e sport. Il torneo gode del patrocinio della FIGC che per l’occasione ha anche deciso di donare 20 palloni dei 120 anni. L’organizzazione del festival è a cura dell’attore e scrittore Andrea Mitri, ex calciatore di Triestina e Monza negli anni ‘80. Il 9 maggio (anniversario della scomparsa di Pietro Garinei) verrà a lui intitolata una sala del nuovo Centro Culturale Palazzo Mittelcult. E' prevista la presenza del fratello, il noto attore Enzo Garinei.

Sarà dedicata a un’altra figura cardine della storia culturale e imprenditoriale triestina la rassegna RdB 100, Raffaello de Banfield. Il progetto intende celebrare il centenario della nascita di un uomo di cultura, poliglotta, compositore e già presidente di quello che fu il Gruppo Tripcovich, protagonista della storia recente di Trieste su più versanti, da quello economico - con lo splendore prima e il tracollo poi dell’impero Tripcovich - a quello artistico. La rassegna si articolerà nell'esecuzione di quattro concerti e di un'opera, a cui fungeranno da corollario una mostra e un convegno: il momento centrale delle celebrazioni sarà costituito dal Galà benefico del 1° giugno con la rappresentazione di "Colloquio con il Tango" in versione da camera con la soprano Jadranka Jovanovi?, ex membro del Parlamento serbo, la regia di Tommaso Tuzzoli, le scene di Pier Paolo Bisleri e i costumi della notissima Nicoletta Ercole. Al termine si svolgerà un grande brindisi celebrativo per il compleanno di “Falello” - come veniva affettuosamente chiamato Raffaello de Banfield - che cade il 2 giugno. Attesa tra gli ospiti del Convegno anche la notissima soprano Raina Kabaivanska. Gli incassi della Serata di Gala, per la quale sarà obbligatorio indossare lo smoking nel rispetto dell’eleganza del festeggiato, saranno devoluti all’Associazione de Banfield. Prenotazioni presso il Ticket Point di Corso Italia.

“Stiamo restituendo alla città il Centro Culturale Germanico, costruito dalla Comunità Germanica di Trieste nel 1903 a Palazzo Eintracht di via Coroneo – ha spiegato Alessandro Gilleri -, ricordando l’accordo sottoscritto dalla Golden Show Srl - Impresa Sociale di Trieste con l’Associazione Culturale Schiller, che ha permesso la riapertura della Sala Beethoven in via Coroneo 17 a Trieste, martedì 27 ottobre 2020, in occasione della festa nazionale austriaca, con il recital del pianista Sebastiano Gubian dal Neve: “il suono del silenzio”. “Il Palazzo ospita una sala Concerti e Sala teatrale da 250 posti denominata Sala Beethoven al secondo piano e al pianterreno consta di cinque sale per complessivi 500 metri quadri dove attiveremo una variegata attività formativa”. “Ogni sala – prosegue l’ideatore del progetto - sarà dedicata a un illustre personaggio della cultura triestina: Raffaello de Banfield, Alexander Moissi, Carpinteri e Faraguna (che stanno alla tradizione della commedia istroveneta come Garinei e Giovannini stanno alla Commedia musicale italiana) e Pietro Garinei.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce il nuovo centro culturale Mittelcult: il palazzo della cultura mitteleuropea

TriestePrima è in caricamento