menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto Giovannini

foto Giovannini

Repen festeggia Ivan e Dana, dopo 7 anni torna l'atteso "ja" alle Nozze carsiche

La tradizionale cerimonia nata nel lontano 1968 inizierà il 26 agosto 2020 mettendo la parola fine alla lunga attesa. Ivan Kerpan e Dana Puric i giovani protagonisti della cinque giorni di eventi

Dopo sette lunghi anni di stop a Repen tornano i protagonisti delle nozze carsiche, il tradizionale appuntamento che sul Carso dura dal lontano 1968. Uno degli eventi turistici più apprezzati in tutto il Friuli Venezia Giulia ha individuato Ivan Kerpan e Dana Puri? come i due giovani sposi che convoleranno a nozze il 30 agosto prossimo, data della cerimonia che chiude la cinque giorni di celebrazioni.  

I primi tre giorni

"Dopo le ultime edizioni che non erano andate a buon fine è una grande soddisfazione poter far ripartire l'evento con i suoi veri protagonisti - così la sindaca di Repen, Tanja Kosmina - anche e soprattutto per la storicità della manifestazione". Quella che per la comunità slovena di Trieste ha rappresentato una sorta di settenale agonia, mette la parola fine alla laboriosa ricerca della coppia, elemento fondamentale nella tradizione. La grande festa, che nel 2018 aveva fatto segnare il 50esimo anniversario della manifestazione, inizierà giovedì 26 agosto con l'inaugurazione ufficiale per proseguire il giorno dopo con i rispettivi addii al celibato e nubilato, e chiudere la prima fase il venerdì sera con la serenata. 

Il weekend

Sabato 29 poi il momento del trasporto della dote. Davanti alla simbolica casa della sposa a Col, si ritrovano la giovane, i suoi genitori e un ragazzino che impersona il fratellino. Arrivano i "balarji", i tradizionali trasportatori della "bala", per l'appunto la dote. La "bala" viene quindi caricata su un carro sul quale prende posto il fratellino che ha in mano una cesta contenente una gallina. Arrivati a Repen davanti alla casa dello sposo, è proprio il ragazzino a discutere con la futura suocera sul futuro della gallina, che passa dalle mani del giovane a quello della madre dello sposo dopo che quest'ultima ha ricompensato il fratellino della sposa con bevande e vivande. 

Infine la giornata delle nozze, celebrate nella chiesa della rocca di Monrupino. Poi il corteo verso la Casa Carsica e il pranzo finale che prosegue con la festa fino a notte fonda. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La ricetta della torta mimosa per festeggiare le donne

social

Tradizioni del Carso: perché andar per osmize

social

Cucina tipica: la ricetta della minestra de bisi spacai

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid in Fvg: 661 nuovi casi, scende il tasso di positività

  • Cronaca

    Scuola, genitori in piazza contro la Dad: "È emergenza sociale"

  • Cronaca

    Da lunedì tutto il Friuli Venezia Giulia torna in zona arancione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento