rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Guerra e beneficenza

Raccolte per l'Ucraina a Trieste: a chi rivolgersi per aiutare cittadini e animali

Gli indirizzi e le iniziative sorte in città per aiutare la comunità ucraina: possono essere donati generi di prima necessità ed è possibile dare una mano anche alle associazioni che si occupano di protezione e aiuto animali da compagnia

Come avevamo già pubblicato qualche giorno fa, anche Trieste, insieme a moltissime altre città italiane, si mobilita per l'Ucraina e la raccolta di beni di prima necessità. Il Comitato Pace Convivenza e Solidarietà Danilo Dolci ha organizzato una raccolta per i profughi ucraini: la richiesta è di indumenti solo infantili e generi alimentari non deperibili per bambini, da consegnare nella sede di via Valdirivo 15, piano strada, dalle 18 alle 20.

Inoltre, accogliendo le indicazioni di Papa Francesco, il comitato invita oggi, mercoledì 2 marzo, a fare un digiuno, credenti e non credenti, e devolvere i soldi così risparmiati ad associazioni benefiche per l'Ucraina.

Cosa serve?

Indispensabili cibo e vestiti, ma anche i farmaci sono essenziali. "In questo momento più che cibo o vestiti - spiega a RomaToday Oles Horodetskyy, attivista di dell’Associazione cristiana degli ucraini - servono soprattutto farmaci".  Raccolta di beni che comprende principalmente aiuti economici, medicinali quali antidolorifici, antinfluenzali, emostatici, integratori vitaminici e di ferro, materiale per medicazione e siringhe, antisettici e disinfettanti. Oltre a ciò anche attrezzatura ortopedica, pannoloni e traverse, salviette umidificate, sacchi a pelo e materassini da campeggio, torce di qualsiasi tipo, pile e cibo in lunga conservazione. 

Animali da compagnia con l'Enpa 

Profughi, ma anche i loro animali da compagnia. Come spiegano dall'Enpa (Ente nazionale protezione animali): "Come avevamo già anticipato il ministero della salute ha autorizzato l’accesso nel nostro paese dei profughi ucraini con i loro animali da compagnia in deroga all’attuale normativa per la movimentazione degli animali domestici nell’Unione Europea". "Alla luce di questa importante apertura, fortemente auspicata da Enpa fin dall’inizio del conflitto, - afferma Carla Rocchi, Presidente nazionale Enpa - l’intera rete nazionale di canili sanitari e rifugi nonché di gattili gestiti dall’Ente nazionale protezione animali, da nord a sud, è pronta all’accoglienza d’intesa con i servizi sanitari pubblici".

Si tratta di una decisione importante per venire incontro a chi, fuggendo dalla guerra ha scelto di non abbandonare il proprio animale domestico. Le nostre sezioni sono già pronte ad accogliere cani e gatti di profughi ucraini diretti in Italia con necessità di sistemazione. Come Enpa ci siamo impegnati subito su più fronti per aiutare in queste ore drammatiche. Stiamo anche organizzando invii di petfood e medicinali veterinari. Abbiamo aperto un canale di contatti diretti con soci e volontari Enpa di nazionalità ucraina per raccogliere ogni segnalazione e richiesta di intervento e una mail, ucraina@enpa.org, legata all'emergenza".

L'aiuto di Zampa nel Cuore Italia e Ricomincio da Cane

Anche Zampa nel Cuore Italia e Ricomincio da Cane aiuteranno i tantissimi cuccioli e amici a quattro zampe che in questo momento si trovavo a vivere la drammatica situazione ucraina: con una raccolta fondi autorizzata aiuteranno Andrea Cisternino che si trova in un rifugio a Kiev.

Non appena le due associazioni avranno raggiunto una cifra importante  e non appena Andrea potrà ritirare l'importo presso la sua banca, verrà spedito tutto tramite bonifico. Ricordiamo e precisiamo che si tratta di una raccolta ufficiale autorizzata e organizzata in totale trasparenza. Tutte le transazioni potranno essere verificate in trasparenza totale.

Le donazioni possono essere effettuate mediante: bonifico bancario IBAN IT83I0200802230000101755019 intestato a "Ricomincio da Cane", Postepay 4023 6010 0110 1856 intestata a "VALENTINA RONDI". O ancora tramite Paypal ricominciodacane@gmail.com. Se compilate la parte invia denaro (non pagamento beni) non verrà trattenuta la commissione. Causale: ANIMALI UCRAINA. Per maggiori  informazioni è possibile chiamare i numeri 349 8045912 e 345 0686108.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolte per l'Ucraina a Trieste: a chi rivolgersi per aiutare cittadini e animali

TriestePrima è in caricamento