rotate-mobile
Lavori pubblici e commercio / Chiarbola - Servola - Valmaura / Via dell'Istria, 206

Fiorai danneggiati dai lavori per la rotatoria davanti al cimitero: il Comune ricuce lo "strappo"

I commercianti hanno lamentato un calo del 60% delle vendite a causa di rumori, polvere, mancanza di parcheggi e viabilità deviata. Gli assessori Tonel e Savino hanno effettuato un sopralluogo per rassicurare i venditori: "i lavori termineranno tra un mese e le bancarelle non saranno spostate"

Rumori, polveri viabilità compromessa e, in alcuni casi, operai che allontanano i clienti: i lavori per la nuova rotonda davanti al cimitero di Sant’Anna causano disagi ai commercianti delle bancarelle, ma gli assessori comunali intervengono personalmente per recepire le loro richieste. I fiorai avevano infatti lamentato “il 60% di fatturato in meno” e il caso era arrivato ai media locali ma questa mattina gli assessori Sandra Savino e Serena Tonel (Urbanistica e Attività economiche), hanno effettuato un sopralluogo e rassicurato i commercianti. Presente anche il dirigente comunale Andrea De Walderstein e Arrigo Osso, titolare della ditta 'Unyca', che ha in appalto i lavori.

"Gli assessori si sono dimostrati gentili - ha dichiarato uno dei venditori, Flavio Cecchetti - ci hanno assicurato che i lavori finiranno tra un mese e potremo rimanere dove siamo ora, eravamo preoccupati di doverci trasferire, con la nuova viabilità. In più puliranno gli scarichi dell'acqua più spesso, non lo fanno da quattro anni, temevamo allagamenti. Purtroppo in quest'ultimo mese abbiamo dovuto buttare via molti fiori, noi trattiamo merce deperibile che dobbiamo vendere entro due giorni e vivamo di questo. Inoltre, a volte, gli operai mandavano via le persone che stazionavano qui intorno e spesso non c'erano parcheggi, occupati dai camion. Inoltre per dieci giorni hanno chiuso la strada e le auto non potevano entrare". 

L'assessore Tonel, dopo aver ascoltato le esigenze dei venditori, ha spiegato che "i lavori sono iniziati in questo periodo per non creare disagi in alta stagione, in particolare durante il giorno dei morti". Permane tuttavia un po' di preoccupazione per la Pasqua in arrivo, periodo in cui i lavori saranno ancora in corso. Anche il titolare della ditta ha assicurato agli interessati che "ci sarà maggior sorveglianza, e se qualcuno ha intralciato il lavoro saranno presi provvedimenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiorai danneggiati dai lavori per la rotatoria davanti al cimitero: il Comune ricuce lo "strappo"

TriestePrima è in caricamento