Rotta balcanica, il Sap contro la Serracchiani: "Basta promesse, vogliamo i fatti"

Il segretario provinciale Lorenzo Tamaro lamenta il mancato arrivo dei "40 poliziotti promessi a maggio dopo il maxi rintraccio di 160 migranti avvenuto alle spalle di Trieste"

Il Sindacato Autonomo di Polizia di Trieste si "scaglia" contro la deputata del Partito democratico Debora Serracchiani. La sigla sindacale vicina al centrodestra lo fa attraverso le parole del segretario provinciale Lorenzo Tamaro che punta il dito contro il mancato arrivo dei "40 poliziotti annunciati dalla dem dopo il maxi rintraccio di 160 migranti" avvenuto nelle scorse settimane. 

L'aumento degli arrivi

Nell'ultimo periodo gli arrivi di migranti che giungono nel capoluogo regionale dalla Rotta balcanica sono, secondo Tamaro "triplicati rispetto allo stesso mese dell'anno scorso", mese in cui a capo del ministero dell'Interno c'era ancora Matteo Salvini. Per il Sap, dall'ultimo cospicuo rintraccio avvenuto sul Carso alle spalle di Trieste, "sono passate quasi tre settimane" e degli agenti promessi non c'è traccia. 

Senza mezzi necessari per il contrasto

"Ci troviamo - spiega Tamaro - ad affrontare una situazione, come se fosse inaspettata ed improvvisa e continuiamo ad operare senza che si sia programmato nulla dal punto di vista logistico, in locali non idonei e senza che siano arrivati i mezzi necessari per poter contrastare “sul campo” gli ingressi clandestini come previsto dalla legge". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Vorremmo vedere i fatti"

Nonostante nell'ultimo periodo le Autorità slovene avrebbero dato "maggiore disponibilità alle riammissioni informali degli immigrati”, il Sap lamenta la mancata aggregazione "di personale della Polizia di Frontiera proveniente da altre città". Tutte richieste che sarebbero cadute nel vuoto. Arginare la Rotta balcanica con le scarse forze di polizia disponibili, per Tamaro è impossibile. "Dopo la fiducia accordata a maggio - conclude - vorremmo vedere i fatti concreti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto in Costiera, addio al presidente del gattile di Trieste Giorgio Cociani

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Malore in acqua al Pedocin, morto bagnante di 56 anni

  • Malore in acqua, il giovane alpinista Gianni Cergol non ce l'ha fatta

  • Ubriaco spacca una bottiglia sul bancone del bar e aggredisce i colleghi: tassista triestino denunciato

  • Sfonda la porta di casa del cugino ai domiciliari e l'accoltella: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento