rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Il riconoscimento

Sigillo trecentesco al contrammiraglio Vitale

Il riconoscimento è stato conferito dal Comune come segno di stima, apprezzamento e affetto per il grande impegno profuso

Il Comune di Trieste ha conferito lunedì nel Salotto Azzurro, in una partecipata cerimonia, il Sigillo trecentesco della città al Contrammiraglio Vincenzo Vitale, già direttore marittimo del Friuli Venezia Giulia e comandante della Capitaneria di porto di Trieste.

L'Amministrazione comunale ha consegnato al Contrammiraglio Vincenzo Vitale il riconoscimento come segno di stima, apprezzamento e affetto per il grande impegno profuso; nonostante il tempo di permanenza limitato nella nostra città, 28 mesi, è riuscito a dialogare con tutte le istituzioni, creando grandi sinergie con le realtà presenti sul territorio. Il contrammiraglio Vincenzo Vitale ha lasciato Trieste per assumere un nuovo incarico a Roma presso il Ministero delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili dove dirigerà il quarto Reparto “mezzi navali, aerei e terrestri”.

Numerose e importanti le missioni a cui ha partecipato, dall'Albania alla Bosnia; è stato anche Consulente dell'Ambasciatore d'Italia in Yemen sulle questioni legate alla pirateria marittima nell'Oceano Indiano. Dal 2011 al settembre 2014, si è occupato dei più gravi incidenti navali per conto del Ministro dei Trasporti, quale membro dell'Organismo Investigativo sui Sinistri Marittimi (Roma); è stato il titolare dell'investigazione tecnica di sicurezza sul naufragio della nave Costa Concordia, e per una serie di altri gravissimi sinistri occorsi sempre ad unità di bandiera.

Queste le parole scritte nel libro d’oro del Comune di Trieste da Vincenzo Vitale: “Sono onoratissimo di ricevere questo straordinario riconoscimento dalla splendida città portuale di Trieste, da cui oggi mi sento adottato, e ringrazio immensamente l'Amministrazione comunale per questa fantastica scelta. Sento di condividerne il merito con quei collaboratori molto speciali, di Trieste ed anche della Regione marittima FVG, che hanno messo a frutto la piena consapevolezza del nostro essere incondizionato al servizio degli altri, dando assieme alle loro famiglie tutta la passione e l'amore che la nostra illimitata missione ogni giorno richiede. Ringrazio di cuore per il continuo sostegno tutte le Istituzioni e l'Utenza marittima e portuale che mi hanno permesso di trascorrere 28 mesi di straordinaria e leale collaborazione. Con nostalgia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sigillo trecentesco al contrammiraglio Vitale

TriestePrima è in caricamento