rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
La guerra alle porte dell'Europa

Guerra in Ucraina e profughi a Trieste, il Sap: "Serve maggiore attenzione per il territorio"

A ribadire il concetto già espresso da tempo è il segretario provinciale del Sindacato Autonomo Lorenzo Tamaro

Riceviamo dal Sindacato Autonomo di Polizia e pubblichiamo integralmente

La nuova emergenza umanitaria che si sta determinando con la guerra tra Russa ed Ucraina sta evidenziando, ancora una volta, l'ottimo lavoro degli operatori della polizia di frontiera di Trieste, chiamati a gestire particolari situazioni d'emergenza. In questo frangente i poliziotti stanno accogliendo, dando loro il giusto supporto, donne e bambini provenienti da zone di guerra. L'emergenza attuale mette in risalto nuovamente l'importanza ed il ruolo della "frontiera" giuliana impegnata ormai da anni a gestire continue urgenze, come quella della rotta balcanica, della pandemia, ed ora quella del conflitto. Per affrontare queste sfide però ci vogliono le risorse necessarie sia in termini di organici che in quelli logistici. Lo ribadiamo da tempo, occorre attenzione maggiore per questo territorio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guerra in Ucraina e profughi a Trieste, il Sap: "Serve maggiore attenzione per il territorio"

TriestePrima è in caricamento