Bere un bicchiere di vino rosso al giorno, un piacere che fa bene alla salute

Il piacere di tornare a casa dopo una giornata di lavoro o incontrarsi con gli amici per bere un buon calice di vino è sicuramente una delle piccole gioie della vita. Il vino rosso, infatti, è salutare se bevuto in quantità moderata, scopriamo quali benefici apporta al nostro organismo

Il vino rosso è un tipo di vino ottenuto da varietà di uva scure. Il suo colore può variare dal violetto intenso, tipico dei vini giovani, passando per il rosso mattone per i vini maturi e il marrone per i vini rossi più vecchi. Molti medici consigliano ai loro pazienti di bere un bicchiere di vino rosso al giorno perché fa bene alla salute. La maggior parte delle persone segue questo consiglio, ma non sempre è a conoscenza dei reali motivi per cui lo specialista lo raccomanda. Quanto fa bene e soprattutto quanto se ne può bere? Vediamolo insieme.

Perché e quando il vino fa bene?

Il vino è salutare se bevuto in quantità moderata, quantità che, secondo gli esperti, corrisponde a un bicchiere al giorno durante la cena o il pranzo. Attenzione, però, perché non stiamo parlando di qualsiasi tipo di vino, ma proprio del vino rosso. Il piacere di tornare a casa dopo una giornata piena di lavoro o incontrarsi con gli amici per bere un buon calice di vino rosso è sicuramente una delle piccole gioie della vita. Il vino va sorseggiato, ne va assaporato l’aroma, la consistenza, il gusto dolce o amaro. In questo stare piacevolmente a tavola o seduti comodamente sul divano, ogni nervo si distende, avvertendo una sensazione di benessere e di leggerezza.

Benefici

Tra i numerosi benefici del vino ricordiamo che esso è un rimedio naturale al “colesterolo cattivo”, infatti la sua azione antiossidante brucia i grassi e aiuta il sangue a defluire meglio. Occhio però, occorre sempre un consumo prudente, moderazione e astenersi dagli eccessi. Il consiglio è non assumere più di 200 ml di vino al giorno, il classico bicchiere a pasto. Gli effetti positivi sulla salute ci sono se viene assunto nelle quantità consigliate ossia un bicchiere per le donne e un massimo di due bicchieri per gli uomini. I benefici del vino sono sia per il cuore che per il cervello. Diminuisce il rischio di attacco cardiaco e di ictus in quanto l’alcol e la presenza di resveratrolo provocherebbero un incremento dei livelli di colesterolo buono e una conseguente riduzione della formazione di coaguli e produzione di variazioni nella pressione sanguigna. Il resveratrolo è una sostanza naturale che aiuta a prevenire i danni ai vasi sanguigni e possiede una potente azione anti-ossidante a livello dei radicali liberi presenti nelle cellule di delicate strutture come quelle cerebrali, inoltre, aiuterebbe a prevenire la malattia di Alzheimer e la demenza senile. L’assunzione moderata di vino sembra avere un effetto benefico anche sulle ossa, contrastando l’osteoporosi tanto negli uomini quanto nelle donne e nella prevenzione delle malattie reumatiche. Tuttavia ricordiamo per l'ennesima volta che occorre consumare vino rosso con moderazione e sempre in relazione al proprio stato di salute.

Cultori del vino? Ecco le enoteche dove gustare un buon calice a Trieste

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in moto a Prebenico, morto giovane di 38 anni

  • Tragico incidente in autostrada, morta bimba di quattro mesi

  • Nudo e ubriaco prende il sole al Cedas davanti a tutti

  • Grave trauma cranico dopo una "lite" tra ragazzi: 22enne in prognosi riservata

  • Muore a 38 anni dopo una caduta con la moto, Dolina piange Devan Santi

  • Frecce Tricolori: lunedì il volo su Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento