rotate-mobile
Alimentazione

Reverse Diet: la dieta che ti consente di dimagrire mangiando di più

Dimagrire mangiando di più è possibile? Secondo i sostenitori della Reverse Diet sì. A parlare ampiamente e per la prima volta di Reverse Diet è stata Lyle McDonald in due suoi volumi, "A guide to flexible dieting" e "The rapid fat loss handbook". Ecco come funziona

Dimagrire mangiando di più è possibile? Secondo i sostenitori della Reverse Diet sì. Un regime alimentare nella quale si mangia di più, ma si dimagrisce e si riesce a mantenere un peso costante senza riprendere velocemente tutti i chili persi, una sorta di dieta al contrario insomma. Ideale quando durante una dieta eccessivamente ipocalorica notiamo che il nostro peso non scende più, questo regime alimentare da una spinta al metabolismo e consente - in modo inverso - di ricominciare a dimagrire.

Reverse Diet: come funziona

Qual è il segreto di questa dieta e come è possibile una cosa del genere? Semplice, si mangia certamente di più, ma si consumano generalmente alimenti sani. A parlare ampiamente e per la prima volta di Reverse Diet è stata Lyle McDonald in due suoi volumi, "A guide to flexible dieting" e "The rapid fat loss handbook".

Il segreto consiste nell'aumentare strategicamente le calorie di circa 80-100 a settimana, principalmente carboidrati, continuando ad alzarle settimana dopo settimana. Dunque, grazie a questo regime alimentare mangerai di più, avrai sempre l'energia necessaria per affrontare la quotidianità, ma dovrai abbinare degli allenamenti specifici e intensi per aumentare la perdita di grasso. Ma scopriamo perché la Reverse Diet consente di aumentare l’apporto calorico per prevenire il rallentamento del metabolismo.

Il principio

I principi su cui si basa la Reverse Diet sono gli stessi che stanno alla base delle strategie per accelerare il metabolismo e la leptina (ormone proteico che ha un ruolo importante nella regolazione dell'ingestione e della spesa calorica, compreso l'appetito e il metabolismo). Quando il tuo corpo è costantemente in deficit calorico e non riceve abbastanza carburante (calorie), alla fine inizia a conservare energia bruciando meno calorie. La ricerca scientifica, infatti, mostra che qualsiasi dieta, se protratta per un lungo periodo, può ridurre la quantità di calorie che il nostro corpo brucia, di conseguenza possono essere necessarie alcune settimane per invertire questo processo. In questo caso, la dieta inversa è una grande opportunità per sfidare il corpo ad uscire da questa carenza metabolica.

Cosa mangiare

Ecco alcuni alimenti consigliati: iniziate la mattina con un'abbondante colazione, prediligete pasti proteici quindi pollo, carni magre, pesce accompagnati rigorosamente da verdure. Consigliato è anche il riso integrale, i cereali e bevande come il succo di mirtilli o una spremuta di frutta, meglio se senza zuccheri aggiunti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reverse Diet: la dieta che ti consente di dimagrire mangiando di più

TriestePrima è in caricamento