Dieta low carb, eliminare o sostituire i carboidrati nella nostra alimentazione?

I carboidrati sono una delle principali fonti di energia utilizzate dal nostro organismo. La dieta “low carb” è un particolare tipo di alimentazione utilizzato per perdere peso velocemente. Ma eliminare i carboidrati dalla nostra alimentazione fa davvero bene al nostro corpo? Scopriamolo

Con dieta “low carb” intendiamo letteralmente dieta a basso contenuto di carboidrati. Si tratta di un particolare tipo di alimentazione diffuso negli anni '90, in genere utilizzato per perdere peso velocemente o per tenere sotto controllo alcune patologie, come ad esempio il diabete. Possiamo parlare di una vera e propria dieta low carb quando la quota di carboidrati rappresenta il 20-30%, o anche meno, della quantità totale di calorie introdotte durante la giornata. Una quantità molto inferiore a quella che, in genere, viene raccomandata dai nutrizionisti, i quali sostengono che i carboidrati dovrebbero rappresentare circa il 60% delle calorie introdotte ogni giorno. Proprio per tali motivi, prima di sottoporsi a diete drastiche è bene sempre rivolgersi a dei professionisti.

Dieta, perché affidarsi ad un nurizionista?

La funzione dei carboidrati

I carboidrati sono una delle principali fonti di energia utilizzate dal nostro organismo. Quando la loro introduzione con la dieta viene ridotta, la maggior parte dei tessuti aumenta il consumo dei grassi (più specificamente degli acidi grassi) andando ad utilizzare le riserve di glucosio depositate sotto forma di glicogeno. In seguito vengono coinvolte anche le riserve contenute nei muscoli, innescando, quindi, anche una perdita di massa muscolare (massa magra), che non è utile né per la salute né per la forma fisica. Infatti, uno degli errori più comuni, è quello di eliminare completamente i carboidrati. Anche se togliendoli dalla dieta ci sembrerà di perdere peso più velocemente, dobbiamo ricordarci che sono loro a darci le energie di cui abbiamo bisogno per affrontare la giornata. Se eliminarli completamente è un errore, occorrerà cercare qualcosa per sostituirli.

Come sostituire il pane?

Un consiglio ovvio potrebbe essere quello di consumare il pane integrale. Questo, infatti, è sicuramente più dietetico, ha quasi lo stesso sapore del pane classico, ma vanta internamente meno grassi. Se invece volete fare uno step in più, e sostituire il pane completamente, non cascate nel classico errore di abbuffarvi di grissini, bruschette o cracker. Essi sono falsi amici della dieta in quanto, in quanto, rispetto al pane hanno un contenuto molto più elevato di amido, grassi e sale. In commercio potete trovare svariati prodotti che potranno sostituire il pane. Ricordiamo ad esempio, le gallette di riso o mais, che oltre ad essere sazianti, sono prive di lievito e perciò non favoriscono il gonfiore addominale.

Ricette

Se volete preparare qualcosa di appetitoso e soprattutto con le vostre mani, vi forniamo qualche consigli utile. Il primo step prevede la sostituzione della farina bianca, quest'ultima, infatti, è presente ovunque, nel pane, nella pasta, nei dolci. Il motivo per cui dovremmo sostituirla è perché durante il processo di lavorazione che porta dal chicco di grano alla farina, si eliminano le germe, ricche di aminoacidi, acidi grassi, sali minerali, vitamine del gruppo B e vitamine E e la crusca ricca di fibre, lasciando così soltanto la parte più ricca di zuccheri e glutine. Ma come sostituire la farina bianca? Sono tantissime sono le alternative in commercio:

  • farina integrale;

  • farina di ceci;

  • farina di mais;

  • farina di segale;

  • farina di Kamut;

  • farina di Soia;

  • farina di riso.

A questo punto ecco una ricetta.

Frittelle di Ceci

La farina di ceci, ingrediente base di questa ricetta è ottenuta dalla macinazione dei ceci secchi, ed è ideale in una dieta sana per le sue proprietà e i suoi benefici nutrizionali. Dal punto di vista nutrizionale, infatti, è particolarmente ricco di vitamine del gruppo B, A, C ed E. Contiene, inoltre, buone quantità di acidi grassi Omega 6. Perché è adatta alla dieta? La farina di ceci è ricca di lecitina. La lecitina è un grasso che aiuta il corpo a sbarazzarsi di quei grassi che non sono veramente utili per il nostro corpo. Perciò il suo consumo è idoneo se si segue una dieta per ridurre il peso. Le frittelle di ceci sono semplici, buone, veloci e soprattutto dietetiche.

Ingredienti:

  • 200 g di farina di ceci;

  • 250 ml di acqua;

  • 20 ml Olio;

  • Sale qb.

Procedimento:

Amalgamate tutti gli ingredienti con l’aiuto di una frusta. Con un mestolino versate il composto in una padella clada antiaderente e unta d’olio. Fate cuocere un lato della frittella, fino a quando compariranno delle bollicine, a quel punto con una spatola, giratela e fatela cuocere per altri 4 minuti. A questo punto possono essere servite a tavola con una spolverata di origano.

Potrebbe interessarti

  • Piante grasse, ecco 5 motivi per cui averle in casa fa bene alla salute

  • Colpi di sonno? Ecco 9 alimenti sostitutivi per chi non ama il caffè

  • Dolori cervicali, rimedi e esercizi fisici per prevenire l'infiammazione

  • Come riconoscere la depressione, i sintomi e i trattamenti possibili

I più letti della settimana

  • Trovato morto il terzo disperso nel crollo della palazzina a Gorizia (FOTO)

  • Trieste Trasporti, dal 1 luglio attivi i bus a chiamata

  • I benefici del latte di mandorla. Gli usi, le proprietà e le controindicazioni

  • Rintracciati 40 migranti a Gorizia, SAP: "Bene minaccia sospensione Schengen"

  • A torso nudo con cappello da cowboy molesta le passanti

  • Non vuole pagare il biglietto del bus e ferisce due agenti Italpol

Torna su
TriestePrima è in caricamento