rotate-mobile
Alimentazione

Dimagrire in fretta con la dieta del minestrone, ecco come funziona

È forse arrivata l'ora di rimettersi in forma dopo un lungo periodo di sedentarietà? La dieta del minestrone è un regime ipocalorico che promette di far dimagrire molto e in poco tempo, grazie all’alto potere saziante dei cibi da consumare. Scopriamola

La bella stagione sta arrivando, la fase 2 consente di svolgere attività fisica all'aperto, dunque è forse arrivata l'ora di rimettersi in forma dopo intere giornate passate alla preparazione di gustose ricette? La dieta del minestrone è un regime ipocalorico che promette di far dimagrire molto e in poco tempo, grazie all’alto potere saziante dei cibi da consumare. Scopriamola.

Che cos’è

Una dieta ipocalorica che aiuta a dimagrire velocemente senza dover fare i conti con attacchi di fame, è questa la dieta del minestrone, ma scendiamo nel dettaglio. L'ingrediente principale, da cui appunto trae il nome, è il minestrone, da preparare con verdure o ortaggi. Tra gli ingredienti immancabili ricordiamo: aglio, cipolla, peperoni verdi, pomodori, carote, funghi, prezzemolo e cavolo. A fronte di un apporto calorico limitato (stimato in 45 Kcal per 100 grammi), una zuppa di questo tipo eserciterebbe un effetto saziante tale da permettere di raggiungere un obiettivo ambizioso: perdere anche 5 kg in una sola settimana e, allo stesso tempo, disintossicare l'organismo.

Come funziona

La dieta del minestrone prevede un programma alimentare settimanale in cui il minestrone è sempre presente sia a pranzo che a cena. Niente fritti, dolci, farina, alcolici, caffè, mentre banane e uva devono essere escluse solo nei primi giorni. Per il resto, possono essere portati in tavola verdure e anche qualche alimento di origine animale. Frutta (in particolare anguria, fragole e ciliegie) e infusi possono essere utilizzati per smorzare la fame. Il menu prevede una colazione e uno spuntino a base di tè, centrifughe di ortaggi, frutta o succhi senza zuccheri aggiunti oppure latte scremato o di soia. A pranzo e a cena è previsto il consumo di minestrone da solo o abbinato a verdure crude o al vapore, patate al forno, frutta, carne magra (pollo), pesce, riso integrale o insalata.

A cosa fare attenzione

La dieta del minestrone può aiutare a perdere peso riducendo l'assunzione di calorie. Bisogna però precisare che essa è sbilanciata dal punto di vista nutrizionale. Per dimagrire senza esporre l'organismo al rischio di pericolose carenze è infatti opportuno che le calorie assunte con il cibo provengano da fonti appropriate. In particolare, ogni giorno si dovrebbero assumere energie provenienti per il 45-60% da carboidrati, per il 20-35% da lipidi e per la restante parte da proteine per un totale di circa 0,9 g per kg di peso corporeo. Proprio per questo motivo, prima di iniziare qualunque tipologia di dieta, consigliamo sempre di consultare un professionista.

Dieta, perché affidarsi ad un nurizionista?

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dimagrire in fretta con la dieta del minestrone, ecco come funziona

TriestePrima è in caricamento