Equilibrio e educazione alimentare, la dieta del supermetabolismo

Siamo ormai vicini all’estate e la corsa contro il tempo per tornare in forma è già  iniziata. Quest’anno, forse, ciò è possibile grazie alla dieta supermetabolismo, il nuovo trend Hollywoodiano che mira a perder peso con equilibrio ed educazione alimentare. Scopriamolo

La dieta supermetabolismo, originariamente nota come “Fast Metabolism Diet”, è un sistema nutrizionale finalizzato al dimagrimento. Tale sistema si presta non solo al dimagrimento per fattori estetici, ma anche alla terapia nutrizionale dei soggetti colpiti da malattie croniche ed obesi patologici. Siamo ormai vicini all’estate e la corsa contro il tempo per tornare in forma è già  iniziata. Quest’anno, forse, ciò è possibile grazie a questa nuova dieta, bibbia delle star americane come Raquel Welch, Robert Downey Jr., Jennifer Lopez, LLCool J e Cher.

Obesità infantile, l'importanza della conoscenza e della prevenzione

In cosa consiste

La dieta del Supermetabolismo è un programma nutrizionale, sviluppato da Haylie Pomroy, una celebrità della nutrizione e consulente del benessere con un background accademico in scienze animali, che promette di aiutarti a perdere fino a 9 kg in quattro settimane. Secondo la filosofia della Pomroy, basata sul motto “Food is medicine”, mangiare cibi particolari in determinati momenti della giornata fa accelerare il metabolismo, con conseguente perdita di peso. Inoltre, la Pomroy, oltre a un piano alimentare settimanale, ci fornisce nel suo libro un ampio elenco di cibi da evitare, un vademecum di ricette e, infine, un forte incoraggiamento ad associare diverse tipologie di esercizio fisico ad ogni fase della dieta.

Il programma

Il programma è diviso in tre fasi che si ripetono su base settimanale per un totale di quattro settimane, le porzioni variano in base alla fase e alla quantità di peso che si desidera perdere, ma il minimo comun denominatore è l’obbligo di consumare 5 pasti al giorno e il divieto assoluto di assumere i seguenti alimenti:

  • gli zuccheri di qualunque tipo (compresi tutti gli alcolici);
  • i latticini;
  • caffeina e teina;
  • i lieviti e le farine di grano;
  • mais e soia.

Fase 1 (lunedì - martedì)

I promotori della dieta sostengono che questa fase distende dallo stress e convince il corpo che non sta più cercando di immagazzinare il grasso. Durante questi due giorni, dovresti mangiare proteine, frutta ad alto contenuto glicemico, come pere, mango, ananas e melone, e cereali integrali ad alto contenuto di carboidrati, come farina d'avena, riso integrale, farro e pasta di riso integrale. Questi alimenti sono pensati per stimolare la tua tiroide e a bruciare i grassi, le proteine e i carboidrati in modo più efficiente. Durante questa fase ci si diverte con un po' di sport cardio e con le varie ricette da provare.

Fase 2 (mercoledì - giovedì)

Questa fase dovrebbe sbloccare le riserve di grasso ed incrementare la massa muscolare. Durante questi due giorni, la vostra dieta dovrebbe essere ricca di proteine e di verdure non amidacee e alcalinizzanti, ma priva di carboidrati e grassi. I cibi magri e ad alto contenuto proteico che aiutano la formazione dei muscoli includono carne di manzo, tacchino, pesce e pollo, ma anche verdure come cavoli, broccoli, spinaci, cetrioli. La seconda fase è sicuramente la più difficile da superare non solo per la completa assenza di carboidrati e grassi, ma soprattutto per la difficoltà di mangiare solo carne, pesce e verdure scondite nelle quantità indicate. Infine, bisogna fare almeno una sessione di sollevamento pesi per sfogarsi e bruciare tutte le proteine accumulate.

Fase 3 (venerdì - domenica)

Questa fase è progettata per accelerare il metabolismo e la combustione dei grassi. Durante questi tre giorni, finalmente, si reintegrano i grassi sani in pasti e spuntini, mentre si consumano quantità moderate di proteine e carboidrati. Gli alimenti da mangiare in questa fase includono olio d'oliva, uova, noci, semi, cocco, avocado e olive. Questa fase va accompagnata con attività rilassanti, come lo yoga, la meditazione o anche un massaggio, con lo scopo di abbassare i livelli di ormone dello stress e aumentare la circolazione dei composti brucia grassi.

Per concludere diciamo che, la dieta del supermetabolismo è certamente una tra le diete più equilibrate in circolazione, che non solo educa i suoi fruitori a una nuova comprensione di quello che mangiano e di come il nostro corpo funziona, ma fa perdere peso senza effetti yo - yo al reintegro degli alimenti. Ma attenzione alle aspettative. Il metabolismo di ciascuno di noi funziona, infatti, in modo diverso e il risultato non è garantito. L'alimentazione è un tema serio per la salute dell'individuo, proprio per questi motivi, prima di stravolgere totalmente il nostro regime alimentare, è sempre bene rivolgersi a dei professionisti del settore. A questo proposito, sembra scontato dire che affidarsi a dei medici specialisti per la perdita di peso risulta fondamentale, raggiungendo dei risultati poco alla volta che non danneggino il nostro organismo, e che siano efficaci e duraturi nel tempo.

Dieta, perché affidarsi ad un nurizionista?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento nubifragio sulla città, ai Vigili del fuoco raffica di richieste d'aiuto

  • Fotografa i bambini e poi scappa su un’auto blu: la segnalazione parte dal Carso

  • Soccorrono un giovane di 21 anni, operatori del 118 aggrediti con pugni e sputi

  • Blitz di CasaPound in Consiglio sull'immigrazione, consigliere leghista: "Ai migranti sparerei"

  • Covid-19: quattro nuovi casi in Fvg, salgono i ricoverati in terapia intensiva

  • A Trieste "rischio" riammissioni in Slovenia, ecco perché i migranti arrivano a Udine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento