Capelli secchi e pelle disidrata dal sole? Il rimedio naturale durante le vacanze estive

Durante l'estate la cura dei capelli è fondamentale, spesso ci si ritrova con una chioma secca e disidratata dal vento e dalla salsedine a causa del mare. Anche i trattamenti chimici contribuiscono a rovinarla. Il burro di Illipé può essere un buon alleato, ecco i nostri consigli

Capelli disidratati dal vento e dalla salsedine di ritorno dalle vacanze al mare? Capelli secchi e rovinati dalle troppe tinture o da trattamenti liscianti con piastre e ferri caldi? Serve sicuramente un rimedio che rigeneri i capelli dalla radice alle punte. In questo caso, il burro di Illipé è la risposta più indicata per ricostruire i nostri capelli. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

Il burro di Illipé, le origini

Il burro o olio di illipè, detto anche “burro di mowrah” in India, viene ricavato dai semi di un albero originario del Borneo, in Indonesia. Possiede una consistenza dura, ma allo stesso tempo è un ottimo idratante per la pelle e viene anche usato nell’industria dolciaria. Ha un colore che va dal bianco avorio al rosa e ha un profumo che ricorda vagamente le noci. Esso viene estratto tramite pressione a freddo dai semi di questo albero tropicale. 

Proprietà e benefici

Il burro di Illipé possiede molteplici proprietà ed è largamente utilizzato nell’industria fitocosmetica, per la produzione di saponi, balsami per le labbra, candele da massaggio, balsami e maschere per capelli. Vanta proprietà idratanti, nutritive, elasticizzanti e cicatrizzanti. È un ottimo rimedio “salva capelli” che può essere impiegato direttamente su tutta la lunghezza delle chiome e anche sulla cute. È utilizzato per far cicatrizzare le ferite, per curare le scottature solari, per curare le ulcere della bocca, per curare i calli dei piedi e delle mani. Questo burro può essere usato puro oppure combinato con altri burri o olii emollienti come l'olio di borragine, olio di mandorle dolci, olio di macadamia o burro di karitè.

Su cosa agisce il burro di Illipé

  • Capelli fortemente stressati da trattamenti chimici, come permanenti, tinture con fissativi all’ammoniaca, o da trattamenti meccanici come le piastre liscianti o i ferri arricciacapelli. Applicate il burro su tutta la lunghezza dei vostri capelli, più tempo resta in posa meglio è per consentire una profonda ricostruzione del capello. 

  • Capelli disidratati dalla salsedine, dal vento, dal cloro, da lavaggi quotidiani. Il burro di Illipé può essere applicato tutti i giorni, una volta in spiaggia sui capelli inumiditi, dona un effetto bagnato alla chioma, la protegge dagli agenti disidratanti, e nel contempo nutre, idrata e rigenera il capello. 

  • Cute secca, forfora, capelli grassi possono essere riequilibrati con il burro, da applicare direttamente alla radice del capello, sulla cute. Le sue proprietà eudermiche, svolgono un’azione idratante e cicatrizzante. Calma il prurito e rigenera il tessuto desquamato.

Inoltre, tale burro protegge le punte, evita che si spezzino, e se già sfibrate ne previene la bruciatura, con conseguente effetto schiarito e crespo. 

Dove trovare il burro di Illipé a Trieste

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid 19: 45 nuovi contagi in Fvg, 11 a Trieste

  • Primo caso a scuola a Trieste, tre docenti e 21 alunni della Gaspardis in quarantena

  • Morto in Costiera, addio al presidente del gattile di Trieste Giorgio Cociani

  • Malore in acqua al Pedocin, morto bagnante di 56 anni

  • Malore in acqua, il giovane alpinista Gianni Cergol non ce l'ha fatta

  • Sfonda la porta di casa del cugino ai domiciliari e l'accoltella: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento