Chignon classico o spettinato? Ecco come realizzarlo per un look perfetto

Sono diverse le tecniche impiegate per la realizzazione dello chignon, alcune complicate ed altre, invece, semplici e alla portata di tutte. Se non avete ancora imparato come realizzare quest'elegante acconciatura, vi proponiamo oggi una semplicissima guida

Un trend intramontabile, tipico delle ballerine di danza classica e non solo, lo chignon è un particolare tipo di acconciatura molto apprezzata ed utilizzata. Il termine chignon proviene dalla frase francese chignon du cou, con la quale si indica la nuca. Lo chignon, infatti, viene realizzato raccogliendo i capelli sulla nuca. Esistono poi diverse varianti e stili di chignon, da quello classico a quello alto o basso, fino ad arrivare a quello spettinato. Inoltre, sono molte le tecniche impiegate per la sua realizzazione, alcune complicate ed altre, invece, semplici e alla portata di tutte. Se, quindi, non avete ancora imparato come realizzare quest'elegante acconciatura, vi proponiamo oggi una semplicissima guida.

Origini

I primi chignon risalgono all'epoca della Grecia antica, veniva utilizzato comunemente dalle donne fissandolo e decorandolo con fermagli d'avorio o d'oro. Anche nella civiltà cinese lo chignon era molto diffuso, ma la sua vera popolarità venne raggiunta durante l'epoca vittoriana, e di nuovo negli anni quaranta, durante la seconda guerra mondiale.

Chignon classico

Realizzare uno chignon classico è davvero semplice, per iniziare, pettinate i capelli per rimuovere eventuali nodi e tirateli indietro, dopodiché basterà attorcigliare i capelli dietro la nuca chiudendoli in forma circolare ed il gioco è fatto, basterà fissare il tutto con delle forcine. Per facilitare l'operazione, soprattutto se avete molti capelli o li avete comunque tanto lunghi, prima di attorcigliarli è consigliabile realizzare una coda di cavallo, in questo modo la vostra acconciatura rimarrà più ferma.

Chignon spettinato

Come realizzare, invece, uno chignon spettinato? In questo caso, ci sono più fasi da rispettare per la buona riuscita dell'acconciatura:

  • per prima cosa preparate i capelli, in questo caso non li pettinate troppo, raccoglieteli semplicemente e dopodiché scegliete se lasciare qualche ciocca sciolta o tirare indietro l'intera chioma.

  • Dopo aver tirato indietro i capelli (tutti o non), prendeteli partendo dalla fronte e scegliete a che altezza della testa realizzare la pettinatura.

  • Fermate i capelli in una coda di cavallo usando un elastico e fate 3 giri. Al terzo giro, non fate passare tutti i capelli, lasciatene fuori un terzo, in modo che quelli restanti formino un anello attorno la coda.

  • Prendete la ciocca rimasta fuori e avvolgetela intorno alla base. Usate delle forcine per fermare i capelli, poi tirate l'anello verso il basso e fissatelo alla testa (se desiderate uno chignon ancora più semplice potete saltare questo passaggio).

  • Terminate spruzzando un po' di lacca in modo che lo chignon resti in ordine per tutta la giornata (quest'operazione va rispettata per qualsiasi tipologia).

Lo chignon disordinato classico va fermato sulla nuca, ma in alternativa, potete anche realizzarlo non perfettamente centrato, ideale per avere un look più sbarazzino.

Chignon alto o basso?

Per un look più elegante e sofisticato consigliamo uno chignon alto, quindi tirate i capelli molto in alto sulla parte superiore della testa e rispettate i passaggi elencati nel paragrafo precedente. Se, invece, volete un look più semplice e informale, fermateli al centro della testa, sul retro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: i sintomi, come si trasmette e come proteggersi

  • Nuova ordinanza Fvg: confermato blocco fino a Pasquetta e obbligo di mascherine e guanti nei supermercati

  • Torna a salire il numero dei positivi in Fvg: 92 contagiati, Trieste la più colpita

  • Coronavirus: arriva la mappa dei contagi in FVG, interattiva e suddivisa per comuni

  • Coronavirus, in Fvg cala il numero dei contagiati e cresce quello dei guariti

  • Il virus in Fvg non si ferma: 114 nuovi positivi e sette decessi nelle ultime 24 ore

Torna su
TriestePrima è in caricamento