Paddle Tennis, alla scoperta dello sport trend del momento

Il Paddle o Padel Tennis è uno degli sport del momento. Una nuova divertente e socializzante disciplina sportiva che in poco tempo ha conquistato l'Italia. Iniziare a giocare è davvero semplice, ma soprattutto è divertente e benefico per il corpo. Scopriamo di cosa si tratta

Considerato uno dei sport del momento, il Paddle tennis è stato ideato, secondo alcuni, nella sua forma primitiva, nel 1898 in Argentina dallo statunitense Frank Beal che lo chiamò così poiché si pratica con una racchetta a piatto solido chiamata paddle racquet. Questo sport si pratica su campi divisi in due da una rete come nel caso del tennis, sport dal quale il paddle tennis deriva. La differenza, però, come già accennato, sta nel fatto che vengono utilizzate delle racchette più piccole e a piatto pieno con dei forellini. La palla utilizzata può essere molto più soffice di quella del tennis tradizionale, oppure uguale, ciò dipende dalle categorie dei giocatori. La dimensione del campo da gioco è meno della metà di un campo da tennis. Il punteggio adottato, invece, è identico a quello di tennis. Iniziare a giocare è davvero semplice, ma soprattutto è divertente e benefico per il corpo. Tale sport sta riscuotendo sempre più successo proprio per questi motivi. Inoltre, si impara facilmente anche se non si è un tennista professionista. 

Paddle o padel?

Il realtà, il termine “paddle” nasce da una storpiatura del termine originario. Questa storpiatura probabilmente si è verificata perché “paddle”, nella lingua anglosassone ha il significato di “pagaia”, che ricorda vagamente la forma della racchetta in uso in questo sport. Infatti, secondo la versione ufficialmente riconosciuta, il padel - nome originario - nasce in Messico, quasi per caso, quando un milionario, Enrique Corquera, verso la fine degli anni '70, decise di far realizzare un campo da tennis nella sua vasta tenuta. Ma, al momento della realizzazione, egli si rese conto che lo spazio non era abbastanza. A questo punto, egli decise di risolvere il problema con un campo da tennis di dimensioni ridotte senza abbattere le mura circostanti. Infatti, fu proprio a causa dei muri a ridosso dello spazio disponibile per tracciare il campo, che egli concepì l'idea di considerarli come parte integrante del campo di gioco stesso. In Messico e in Argentina il padel è diffusissimo ma, ormai da qualche tempo, ha raggiunto anche l'Italia ottenendo un inaspettato successo.

Il successo del padel

Oggi quei muri di cemento sono diventati delle reti trasparenti per far vedere al pubblico le azioni di gioco durante i tornei dei professionisti. Le misure sono rimaste ridotte rispetto ad un normale campo da tennis (20 metri di lunghezza per 10 di larghezza) e questa nuova, divertente e socializzante disciplina sportiva ha conquistato l'Italia. Sul sito della Federazione Italiana Tennis troverete tutte le regole del Padel, per quanto riguarda il nome, invece, essa stessa lo definisce paddle e non padel e così fanno anche altre federazioni, quindi spesso i due termini vengono confusi tra loro. Non è necessario saper giocare a tennis per praticare il paddle ma, di certo, conoscerne le basi può aiutare molto. Oggi, provare questa attività sportiva divertente e coinvolgente è sempre più facile e sono molte le strutture sportive che dispongono di campi da paddle/padel.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Individuare i primi segnali di una polmonite con il saturimetro: come funziona e i migliori modelli

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • Rischio zona rossa, ecco l'ordinanza Fvg: no caffè fuori dai bar e stop ad allenamenti

  • La Regione valuta la stretta: nel mirino il caffè fuori dai bar e le cene tra amici

  • Famiglia "picchiatrice" entra in casa di una coppia e la pesta a sangue: quattro arresti

  • Coronavirus in Fvg: sfiorati i 1200 contagi in un giorno solo

Torna su
TriestePrima è in caricamento