Come tornare in forma dopo la gravidanza: consigli e accorgimenti

Tornare in forma dopo la gravidanza sembra un’impresa, ma è comunque possibile. Basta un po' di impegno e perseveranza, fare attenzione ad alcuni dettagli, ed il gioco è fatto. Ecco qualche consiglio

La maternità è senza dubbio un’esperienza unica e speciale per tutte le donne, ma che comporta delle ripercussioni, lievi o meno lievi, su ogni corpo. Tornare in forma dopo la gravidanza sembra un’impresa, ma è comunque possibile. Per farlo servono effettivamente un po’ di impegno e perseveranza, ma se non ci si arrende troppo presto i risultati possono essere raggiunti. Ecco qualche consiglio.

Attività fisica dopo la gravidanza

Effettivamente non esiste uno sport particolarmente indicato dopo la gravidanza. Tutte le attività fisiche di tipo aerobico aiutano a tornare in forma: dalla corsa al nuoto, dalle passeggiate alla ginnastica a corpo libero. La scelta, quindi, dipende dalle preferenze individuali e, nelle prime settimane dopo il parto, dalla presenza di eventuali problematiche specifiche che potrebbero rendere alcune discipline meno agevoli o fastidiose.

Consigli

Se inizialmente si è molto in sovrappeso o fuori forma, sarebbe meglio puntare su esercizi in acqua, che non sovraccaricano la schiena e le ginocchia, mentre se il parto è stato molto traumatico a livello pelvico, meglio evitare la bicicletta. Alcuni punti del corpo più direttamente trasformati dalla gravidanza, poi, meritano particolare attenzione.

Gli esercizi

Per le neomamme, gli esercizi di tonificazione e rafforzamento degli addominali sono l'ideale per eliminare l’accumulo di grasso localizzato che la sedentarietà tende a favorire. Attività mirate a glutei, fianchi e interno coscia servono poi a far recuperare centimetri e a combattere gonfiori e cellulite, che con gli ormoni si formano più facilmente. Insomma, qualunque sia il tipo di attività fisica scelta, l’ideale è praticarla ogni giorno per almeno mezz’ora, magari aumentando il ritmo man mano che ci si sente più allenate, e sfruttare tutte le occasioni di movimento che spontaneamente si presentano nella vita quotidiana (salire e scendere le scale, fare la spesa a piedi e così via).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ennesimo pestaggio: in quattro prendono a pugni un uomo, tra loro un minorenne

  • Strage sfiorata a Melara, auto evita un bus e si schianta: quattro feriti

  • Rt in discesa: il Fvg non è più una regione ad "alto rischio"

  • Titolare del bar Al Foro si rifiuta di indossare la mascherina e la Rai tronca la diretta

  • Bimbo affetto da una malattia rara, l'appello della madre: "Il farmaco più caro al mondo potrebbe salvarlo"

  • Blitz della Polizia al Bic per un aperitivo "clandestino": sanzionate sette persone

Torna su
TriestePrima è in caricamento