Domenica, 17 Ottobre 2021
Salute

Nasce in Fvg il il Bes Test, metodo innovativo e sicuro che individua le persone a rischio osteoporosi 

Il Bes Test® è un importante progetto di ricerca ideato e sviluppato dal Dipartimento di ingegneria e architettura dell’Università degli studi di Trieste che consente di individuare in modo sicuro e innovativo le persone a rischio osteoporosi con importanti vantaggi

Un metodo innovativo e unico al mondo sviluppato in Friuli Venezia Giulia che ci porta parecchio avanti nella diagnosi perché consente di individuare le persone a rischio osteoporosi e giungere alle successive fasi di cura, impiegando una dose molto bassa di raggi X, a costi e rischi inferiori rispetto ai metodi attuali: nasce il Bes Test, un importante progetto di ricerca ideato e sviluppato dal Dipartimento di ingegneria e architettura dell’Università degli studi di Trieste.

Cos'è il Bes Test

Il Bes Test è nel dettaglio un esame che misura la qualità della struttura interna dell’osso, avvalendosi di un software simile a quello impiegato dagli ingegneri per testare la resistenza delle parti in acciaio di una struttura. Il sistema analizza la radiografia che viene eseguita alla mano tramite un comodo dispositivo portatile e determina così lo stato dell’architettura dell’osso.

L'osteoporosi, che significa appunto osso poroso, è caratterizzata da un progressivo assottigliamento osseo. Il deterioramento del tessuto osseo può portare a fragilità ossea e fratture, in particolare dell'anca, della colonna vertebrale e del polso. L’osteoporosi inoltre causa non solo una riduzione della densità, ma anche un'alterazione delle “intelaiature interne" (trabecole), che reggono i carichi a cui le sottoponiamo: è il danno a queste strutture che spiega molte fratture. Negli stadi iniziali la malattia non dà sintomi; mentre, quando è in fase avanzata, si possono verificare: mal di schiena, abbassamento progressivo dell'altezza e postura scorretta, ma appunto anche fratture di vertebre, femore, polso o altre ossa del corpo.

Il progetto

Autrice dell'eccellente e innovativo risultato è la professoressa udinese Francesca Cosmi che insegna all'Università di Trieste e che con la figlia Alessandra Nicolosi ha fondato M2TEST, la startup medicale nata in Area Science Park per promuovere e diffondere l’innovativo servizio di analisi.

Francesca Cosmi, laureata in ingegneria meccanica al Politecnico di Milano dove ha conseguito anche il dottorato, ha svolto attività di ricerca presso il centro NASA di Pasadena, in California, l’Università di Berkeley, il MITI Tsukuba in Giappone e l’UFRJ in Brasile. È autore di brevetti statunitensi e italiani e di oltre 150 pubblicazioni scientifiche. Alessandra Nicolosi, 29 anni, laureata in Farmacia e Tecniche Erboristiche presso l’Università di Trieste, dopo aver fondato insieme alla madre, la startup innovativa M2TEST, ne è diventata CEO nel 2019. Curando in prima linea la crescita manageriale della startup, ha seguito diversi programmi di accelerazione per permetterne la crescita: Innovation Factory presso Area Science Park  di Trieste, il programma MIA presso Digital Magics di Milano e il Global Innovation Partner Program Fall 2019 di SkyDeck a Berkeley, in California. Ha esperienza in business management, digital innovation e quality aging.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce in Fvg il il Bes Test, metodo innovativo e sicuro che individua le persone a rischio osteoporosi 

TriestePrima è in caricamento