Cromoterapia, quando e perché i colori ci aiutano a vivere meglio

I colori sono parte integrante del nostro essere, spesso determinano il nostro umore. Ci calmano, ci stimolano, ci rilassano e possono essere usati a nostro vantaggio adottando i principi della cromoterapia, una tecnica dalle origini molto antiche. Scopriamola

La cromoterapia è una medicina alternativa non scientifica che usa i colori come terapia per la cura delle malattie. Secondo i sostenitori di questa pratica, i colori aiuterebbero il corpo e soprattutto la psiche a ritrovare il loro naturale equilibrio, avendo effetti fisici e psichici in grado di stimolare l'organismo e calmare certi sintomi. Sin dall'antichità, le prime civiltà utilizzavano la cromoterapia per curare il loro benessere mentale e quindi interiore. La terapia del colore ha una lunga tradizione, soprattutto in oriente, in Egitto, ad esempio, si praticava l’elioterapia, ovvero l'esposizione alla luce solare diretta; in India la medicina ha sempre tenuto conto dell'influenza dei colori sull’equilibrio dei chakra; e i Cinesi affidavano il proprio benessere all’azione dei diversi colori.

Perché il colore è importante?

I colori sono parte integrante del nostro essere, spesso determinano il nostro umore. Essi ci calmano, ci stimolano, ci rilassano e possono essere usati a nostro vantaggio attraverso delle soluzioni totalmente naturali adottando i principi della cromoterapia. Questa speciale tecnica, infatti, sfrutta la lunghezza d'onda dei colori per riequilibrare le energie causa di squilibri emotivi.

Come funziona la cromoterapia?

L’effetto terapeutico del colore sull’organismo umano è connesso alla natura oscillatoria dei colori e delle nostre cellule. La cromoterapia si serve delle vibrazioni cromatiche per ristabilire l'equilibrio energetico. Una parte del nostro corpo viene esposta ad una irradiazione colorata, essa assorbe delle onde elettromagnetiche caratterizzate da una certa frequenza oscillatoria. Le cellule del corpo, composte da atomi, entrano così in risonanza vibratoria con le frequenze delle onde luminose ritrovando l'armonia perduta.

I benefici dei colori dell'arcobaleno

La terapia del colore usa i tre colori primari e le loro combinazioni. Ognuno ha effetti specifici sull'organismo, vediamoli.

  • Rosso: il colore del'energia ha effetti positivi sulla circolazione e la pressione, stimola l'attività nervosa. A livello psichico stimola l'attività mentale e a superare gli stati del dolore. 

  • Blu: il colore della calma e della serenità. A differenza del rosso diminuisce la pressione arteriosa e il ritmo cardiaco. A livello emotivo ci permette di creare uno stato di relax.

  • Giallo: perfetto per chi pratica sport perchè aumenta i riflessi. Inoltre, ha effetti sull'apparato digestivo e purifica l'intestino riducendo il gonfiore. Grazie a questo colore viviamo in uno stato di benessere, allegria e lucidità. 

  • Verde: a metà tra i colori caldi e freddi aiuta a combattere irritabilità, insonnia e ansia. A livello fisico aumenta il benessere dell'organismo ripristinando tutte le sue funzioni.

  • Viola: favorisce la concentrazione e la meditazione, mentre a livello fisico ci mette a riparo da sciatalgie e nevralgie. 

  • Arancione: l'unione tra rosso e giallo crea un colore energizzante, stimolando ottimismo, allegria serenità. A livello fisico stimola la tiroide e l'attività della milza.

  • Turchese: calma ed attenua infiammazioni ed infezioni stimolando il sistema immunitario. Inoltre, questo colore stimola le capacità intellettive e migliora la concentrazione.

Le tecniche della cromoterapia

Esistono varie tecniche per applicare i principi della cromoterapia, possiamo assorbire i colori tramite la luce del sole, gli alimenti, con i vestiti o la meditazione. A questi si affiancano, anche, massaggi eseguiti con oli essenziali e pigmenti colorati. O ancora tramite bagni speciali. Ad esempio, durante la doccia, dei led di vari colori diffondono la luce in base alle vostre esigenze. Esistono diversi tipi di cromoterapia in acqua, per tonificare si usano colori caldi; per rilassare si usano tonalità che vanno dal blu al verde; per dare energia si passa dal giallo al rosso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cinque metodi naturali per un piano cottura brillante

  • Schianto in moto a Prebenico, morto giovane di 38 anni

  • Tragico incidente in autostrada, morta bimba di quattro mesi

  • Nudo e ubriaco prende il sole al Cedas davanti a tutti

  • Grave trauma cranico dopo una "lite" tra ragazzi: 22enne in prognosi riservata

  • Muore a 38 anni dopo una caduta con la moto, Dolina piange Devan Santi

Torna su
TriestePrima è in caricamento