Cos'è l'ernia cervicale, quali sono le cause e i sintomi più comuni

L'ernia cervicale (o ernia discale cervicale) è un disturbo abbastanza diffuso che, pur non essendo molto grave, può però portare all’inattività chi ne è colpito. Scopriamo nel dettaglio di cosa si tratta, quali sono le cause e i sintomi più comuni

L'ernia cervicale (o ernia discale cervicale) è un disturbo definibile come una sporgenza di un disco intervertebrale del tratto cervicale che comprime le radici nervose dirette ad un arto superiore e, talvolta, anche il midollo spinale. Pur trattandosi di una malattia benigna, l'ernia cervicale è percepita come un disagio altamente invalidante, dal momento che esordisce con dolore intenso, penetrante e persistente. Si tratta di un disturbo abbastanza diffuso che, pur non essendo molto grave, può però portare all’inattività chi ne è colpito. 

Le cause

La regione cervicale è senza alcun dubbio la sezione più delicata della nostra colonna vertebrale. É composta in tutto da sette vertebre, tra le quali sono situati, come dei cuscinetti, i dischi intervertebrali. In questi dischetti di ammortizzazione tra una vertebra e l’altra si trova un nucleo polposo, il quale, se sottoposto a sollecitazioni eccessive e usuranti, può fuoriuscire dalla sua naturale sede, generando proprio un’ernia cervicale. Le cause possono dunque essere di vario tipo: forti traumi, come il colpo di frusta; debolezza muscolare e dei tessuti legamentosi; postura scorretta nella quotidianità; artrosi cervicale; sollecitazioni erronee e ripetute nel lungo periodo.

I sintomi

Tra i sintomi più comuni riconducibili a questo disturbo ricordiamo in primis dei forti dolori ai muscoli del collo (cervicalgia), nella maggior parte dei casi accompagnati da intensi mal di testa, nausea e senso di vertigine. Oltre a ciò, il collo colpito da ernia cervicale risulta irrigidito, con concrete difficoltà nei movimenti più banali. Nel caso in cui l’ernia cervicale sia localizzata tra le vertebre più basse del tratto cervicale, i sintomi potrebbero estendersi anche alle spalle e alle braccia (brachialgia), con conseguente rigidità degli arti, formicolii e intorpidimento di entrambe le braccia.

Diagnosi

Talvolta l’ernia cervicale viene confusa per artrosi o semplice cervicale, questo potrebbe aggravare maggiormente la situazione. Per tale motivo una visita medica al nascere del dolore è di fondamentale importanza, sia per riconoscere il disturbo, sia per stabilire la terapia più adatta. Per un dottore non sarà difficile riconoscere l’origine dei nostri dolori, grazie a dei test diagnostici come radiografie del collo, discografie e TC.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Intimano l'alt e gli puntano il fucile contro: la gita in bosco si trasforma in un incubo

  • Non solo transfrontalieri: chi può entrare in Slovenia dal 26 maggio

  • Mercurio pronto a dare spettacolo al tramonto: come e quando osservalo a occhio nudo

  • Un aiuto per pagare l'affitto: al via il bando del Comune

  • Sparatoria a Nova Gorica, coinvolte più persone

  • Fucile contro un giovane italiano, Serracchiani a Di Maio: "Chiarisca l'episodio con Lubiana"

Torna su
TriestePrima è in caricamento