Asciugatrice in casa: caratteristiche, vantaggi, costi e consumi

Ogni settimana lavate e stendete una quantità di panni notevole? Certo, se avete una famiglia numerosa o semplicemente non avete il tempo necessario per continue faccende domestiche, forse in casa potrebbe farvi comodo un’asciugatrice. Ecco vantaggi, consumi, caratteristiche e costi

Ogni settimana lavate e stendete una quantità di panni notevole? Certo, se avete una famiglia numerosa o semplicemente non avete il tempo necessario per continue faccende domestiche, forse in casa potrebbe farvi comodo un’asciugatrice. Ma quali sono i vantaggi e i costi di questo elettrodomestico? Scopriamoli.

Asciugatrice, perché acquistarla?

Le motivazioni che possono spingerci ad acquistare un'asciugatrice possono essere molteplici: la mancanza di tempo da dedicare al bucato, la quantità dei panni, ma anche è soprattutto il clima del luogo in cui si vive. Certo in estate questo elettrodomestico non servirà più di tanto, ma di fronte a temperature rigide e continue pioggie potrebbe sicuramente aiutare.

Spazi e tipologie

Lo spazio che richiede un'asciugatrice combacia, circa, a quello di una lavatrice (larghezza 60 cm, profondità 60 cm e altezza 85 cm). Esistono poi diverse tipologie di asciugatrici, modelli diversi adatti ad esigenze diverse: vi sono asciugatrici da terra, asciugatrici da incolonnare sotto o sopra la lavatrice e anche asciugatrici da incasso.

I vantaggi

Oltre a risparmiare nettamente tempo e fatica per le classiche operazioni del bucato, i panni messi in asciugatrice, se non vengono lasciati nel cestello troppe ore dopo la fine del ciclo di asciugatura, sono anche perfettamente stirati e subito indossabili. Le asciugatrici più moderne, infatti, sono dotate anche di programmi di “stiratura”, che lasciano i capi morbidi e profumati.

Come funziona?

Esistono due tipologie di asciugatrici: a espulsione (o a evacuazione); e a condensazione. Generalmente, in tutti i tipi di modelli c’è una ventola che aspira l’aria dell’esterno, la riscalda tramite una resistenza e la passa nel cestello, asciugando i panni.

  • Nelle asciugatrici a espulsione, l’umidità presente nella biancheria viene espulsa esternamente sotto forma di vapore, ecco perché questi modelli dovranno essere dotati al momento dell’installazione di un apposito tubo flessibile, da collegare a un foro di scarico. Per installare un’asciugatrice a espulsione è necessario l’intervento di un tecnico specializzato.

  • Le asciugatrici a condensazione, invece, sono dotate di un condensatore che trasforma l’umidità in acqua che viene poi convogliata in un contenitore estraibile. Pertanto, non c’è bisogno di accessori aggiuntivi come il tubo flessibile. Poi, delle spie acustiche e/o luminose segnaleranno quando è necessario svuotare il serbatoio di raccolta. Per installare un’asciugatrice a condensazione non è necessario chiamare un tecnico, basta inserire la spina della corrente e imparare l’uso dei programmi dal libretto d’istruzioni.

Quanto consuma?

Forse l'unica cosa che ancora ci frena dall'acquistare questo elettrodomestico è il temere l'arrivo di bollette troppo salate. In effetti, il consumo non è di certo ridotto, tuttavia, esistono degli strattagemmi per risparmiare. Per prima cosa, al momento dell’acquisto, bisogna controllare la classe energetica di appartenenza. I consumi delle asciugatrici che rientrano nelle classi di efficienza energetica B e C si collocano generalmente dai 3 ai 5 kWh per ciclo di asciugatura, mentre le macchine che appartengono alla classe A hanno consumi parecchio inferiori ai 3 kWh per ciclo (tipicamente 1,5 kWh circa).

Costi

In commercio i costi variano in base al modello scelto, si parte da un minimo di 200 euro (per una classe energetica C o D) per salire gradualmente fino a 1500 euro per i modelli più efficienti.

Clicca qui per scoprire tutte le offerte sulle asciugatrici presenti a Trieste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Benessere in casa: le 5 piante che favoriscono il relax e combattono lo stress

  • Permuta immobiliare per cambiare casa ad una cifra contenuta: come funziona

  • Utenze domestiche: i termini di prescrizione delle bollette

  • Contatore elettrico: come richiedere l'aumento di potenza, tempistiche e costi

  • Vetri autopulenti, vantaggi e funzionamento

  • Taglieri in legno, come scegliere quello giusto ed effettuare una corretta manutenzione in modo naturale

Torna su
TriestePrima è in caricamento