Giardino

Bonus verde 2021: le spese ammesse e quelle escluse

Il 30 dicembre 2020 è stata approvata la legge di bilancio 2021 che prevede l'introduzione di nuovi bonus e la proroga di una serie di incentivi fiscali già esistenti, tra questi il bonus verde. Ecco come funziona

Foto d'archivio

La legge di bilancio 2021 ha prorogato anche per l'anno corrente il bonus verde, ovvero la detrazione del 36% (fino a 5 mila euro) per interventi di sistemazione del verde di aree scoperte di immobili privati ad uso abitativo. L'agevolazione è applicabile anche per le spese sostenute per interventi effettuati sulle parti comuni esterne degli edifici condominiali.

Bonus verde 2021: come funziona

Come si legge sulla Circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 19/E del 2020, sono agevolabili le opere che si inseriscono in un intervento relativo all’intero giardino o area interessata, consistente nella sistemazione a verde ex novo e/o nel radicale rinnovamento dell’esistente.

Dunque, sono soggette alla detrazione fiscale le spese per l’intervento di sistemazione a verde nel suo complesso, comprensivo delle opere necessarie alla sua realizzazione e non il solo acquisto di piante o altro materiale. La realizzazione di fioriere e l’allestimento a verde di balconi e terrazzi è agevolabile solo se permanente e riferita ad un intervento innovativo.

Continuano ad essere escluse dal bonus verde le spese di manutenzione ordinaria periodica dei giardini preesistenti non connessa ad un intervento innovativo o modificativo del verde esistente. Infine, esclusi dall’agevolazione sono anche i lavori in economia (fai da te).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus verde 2021: le spese ammesse e quelle escluse

TriestePrima è in caricamento