Come coltivare le fragole in balcone, la tecnica dell’orto verticale in vaso

Coltivare delle gustose fragole in casa con la tecnica dell'orto verticale in vaso è davvero semplice perché si tratta di una tipologia di coltivazione che può essere fatta anche in piccoli spazi. Vediamo insieme cosa ci occorre e come realizzarlo

Avete la fortuna di possedere un bel giardino o un ampio balcone? Perché allora non sfruttarlo al meglio, bastano pochi e semplici passaggi per coltivare delle golose fragole in casa realizzando un originale orto verticale. In realtà non occorrono grandi superfici, uno dei pregi di questa tipologia di coltivazione è che può essere fatta in piccoli spazi, una terrazza, un balconcino o il davanzale di una finestra. Vediamo insieme cosa ci occorre e come realizzarlo.

Materiali necessari

  • 1 vaso di terracotta di 30 cm di diametro;

  • 1 mt di tubo in pvc di 125 mm di diametro;

  • 1 punta a fresa da 6 cm di diametro;

  • carta vetrata;

  • 1 metro da sarta;

  • 15/20 piantine di fragole rifiorenti;

  • 20 litri circa di terriccio concimato;

  • 10 litri di argilla espansa.

Come realizzare l’orto verticale

  • La prima cosa da fare è forare il tubo. Dividiamo la circonferenza del tubo in tre parti equidistanti, quindi segniamo nella lunghezza del tubo la posizione dei fori da praticare, marcandoli con un pennarello alla distanza di circa 15 cm l’uno dall’altro. All’incirca dovremo ottenere 15 fori. Foriamo il tubo con il trapano con una punta a fresa del diametro di 6 cm. 

  • Dopo aver fatto i fori, rifiniamo i bordi utilizzando la carta vetrata. In seguito, prendiamo il vaso e mettiamo un sassolino nel suo foro. Facciamo uno strato di argilla espansa per agevolare il drenaggio. 

  • Posizioniamo adesso il tubo al centro e riempiamo il vaso con il terriccio concimato mescolato con l’argilla espansa. 

  • Cominciamo a posizionare nei fori del tubo le piantine di fragole e via via aggiungiamo dall’altro terriccio, fino a terminare tutti i fori. 

  • Nella sommità del tubo terminiamo con un’altra piantina di fragole. Annaffiamo aggiungendo poca acqua per volta, per non farla fuoriuscire. 

  • Posizioniamo l’orto verticale di fragole in un angolo ben esposto al sole ma al riparo dal vento. 

  • Diamo l’acqua una volta a settimana senza esagerare. In caso di pioggia ripariamo l’orto verticale sotto una tettoia. 

  • Usando piantine rifiorenti in 15/20 giorni potremo raccogliere le prime fragole, così da poterne godere tutta la primavera e l’estate.

Fragole nella grondaia 

Possiamo adottare un’altra soluzione ideale per i davanzali delle finestre sistemando le piantine di fragole in una grondaia. Acquistiamo una grondaia in un negozio di bricolage facendocela tagliare della misura del nostro davanzale. Con un trapano, facciamo dei fori nella grondaia per agevolare il drenaggio dell’acqua. Mettiamo il terriccio al suo interno e sistemiamoci dentro le piantine di fragole. Chiudiamo le estremità con gli appositi tappi da grondaia. 

Dove acquistare l’occorrente a Trieste

  • Bricofer (Via Valmaura, 6)

  • Ferramenta Trieste (Via della Ginnastica, 16)

  • Brico City (Via P. Reti, 2)

  • L’Oasi Naturale (Via Boccaccio, 6)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura ad induzione: vantaggi, costi e consumi

  • Come arredare un monolocale sfruttando gli spazi in maniera ottimale

  • Quando accendere i termosifoni, tutte le date e gli orari città per città

  • Fonte di calore eco-sostenibile, perché scegliere il camino in bioetanolo

  • Cappa filtrante o cappa aspirante in cucina? Ecco le differenze

  • I metodi naturali per eliminare i fastidiosi insetti della dispensa

Torna su
TriestePrima è in caricamento