Passione bonsai, curiosità e specie comuni

Gli orientali definiscono il bonsai come l'unione della natura con l'arte. Tale tecnica è legata a quello che gli Orientali chiamano seishi, ovvero l'arte di dare una forma e di coltivare sempre nel rispetto della pianta che deve avere determinati canoni estetici

I Bonsai sono alberi in miniatura che tramite potatura e riduzione delle radici vengono mantenuti intenzionalmente nani. La tecnica bonsai, nata in Cina e modificata in Giappone applicando alle piante coltivate i canoni della propria estetica influenzata dallo Zen, è legata a quello che gli Orientali chiamano seishi, ovvero l'arte di dare una forma, di coltivare, il praticare le tecniche più svariate sempre nel rispetto della pianta. Si parla di "arte bonsai", in quanto fare bonsai è un'attività che comporta svariate conoscenze, sia nel campo generale della botanica, che in quello più particolare delle tecniche bonsaistiche. Tutte queste conoscenze vengono applicate per coltivare una pianta che rispetti determinati canoni estetici. I bonsai, sia come senso estetico naturale sia come la filosofia orientale suggerisce, devono seguire degli stili ben precisi accomunati dalla conicità del tronco, dalla dimensione ridotta delle foglie e soprattutto dalla naturalezza della pianta stessa, che nel suo insieme ha lo scopo di riprodurre la natura in piccole dimensioni. Gli orientali definiscono il bonsai come l'unione della natura con l'arte. Scopriamo alcune delle diverse specie esistenti.

Tipologie

  • Acero: il Bonsai di Acero è uno tra i più noti e famosi. Questo albero in miniatura si caratterizza per delle foglie a cinque punte, che cambiano colore in base alla stagione.

  • Melo: anche questo Bonsai è molto apprezzato e diffuso, perché facile da coltivare. Anche se in miniatura, questo albero fa i frutti.

  • Ficus: questo Bonsai presenta una tronco robusto e può sviluppare diverse radici aeree anche molto contorte. Le foglie, invece, sono ovali e appuntite, di un colore verde intenso.

  • Ficus Ginseng: questa pianta appartiene alla famiglia del Ficus. Presenta diverse radici aeree che crescono verso il basso e un fogliame rigoglioso e di un bel verde.

  • Ficus Microcarpa: in natura, questo albero cresce fino a 25 metri, ed è originario dell'Asia. Questa pianta, inoltre, si adatta molto bene anche all'interno della casa.

  • Azalea: simbolo della primavera, questo Bonsai è molto diffuso grazie alle sue foglie e al suo tronco rugoso. Inoltre, presenta una crescita rapida ed è molto decorativo.

  • Glicine: questa particolare pianta presenta un tronco molto contorto e lavorato, frutto di molti anni di crescita. Ma ancora più vistosa e bella è la fioritura, che avviene in primavera.

  • Ginepro: questo è uno dei Bonsai più diffusi in Giappone e permette di creare diverse forme particolari. Esso è molto resistente e facile da coltivare.

  • Ginseng: questo Bonsai si distingue per il tronco grosso e sinuoso e per la corteccia chiara.

  • Carmona: forse il più diffuso tra i Bonsai, la Carmona è una specie sempreverde di origine tropicale. Fiorisce in primavera e in estate, e i suoi fiori sono bianchi e profumati.

  • Bosso: questo Bonsai è riconosciuto e apprezzato per la sua corteccia e per il colore dorato delle foglie durante l'inverno. Inoltre, è molto flessibile e ideale da modellare.

  • Betulla: la betulla è bella anche come Bonsai, con un lungo tronco chiaro e con molti rami orientati verso l'alto, ricoperti da una folta chioma pendente.

  • Olmo Cinese: questo Bonsai è molto diffuso, anche perché facile da coltivare e da lavorare secondo la forma e lo stile che più piacciono. Ideale per gli interni e fruttifica in autunno.

  • Ulivo: questo Bonsai può vivere sia all'interno che all'esterno della casa. Si tratta di una pianta sempreverde, e anche se si tratta di un albero della zona mediterranea, è uno dei Bonsai più diffusi.

  • Ciliegio Giapponese: l'albero simbolo del Giappone può essere reso Bonsai. Questo è caratterizzato da una ricca fioritura, che va dal bianco al rosa, e da numerosi frutti rossi che crescono durante l'estate.

Dove acquistarli a Trieste

  • Fiori Astrid Al Boschetto (Rotonda del Boschetto, 3/b)

  • Hiruy-en Bonsai (Via Giuseppe Bernardi)

  • Fiori.Trieste.it (Via dell'Istria, 8/b)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura ad induzione: vantaggi, costi e consumi

  • Come arredare un monolocale sfruttando gli spazi in maniera ottimale

  • Quando accendere i termosifoni, tutte le date e gli orari città per città

  • Fonte di calore eco-sostenibile, perché scegliere il camino in bioetanolo

  • Cappa filtrante o cappa aspirante in cucina? Ecco le differenze

  • I metodi naturali per eliminare i fastidiosi insetti della dispensa

Torna su
TriestePrima è in caricamento