Vendita e Affitto

Appartamento condiviso: le regole e i consigli per una convivenza serena

Condividere un appartamento con altri ragazzi o con altri lavoratori ha sicuramente molti vantaggi, ma per scegliere la persona giusta bisogna fare delle attente valutazioni, rispettare alcuni criteri e stabilire delle regole per una convivenza serena

Foto d'archivio

Durante il periodo dell'università è una regola fissa per la maggior parte degli studenti italiani: condividere un appartamento con altri ragazzi, ma anche con altri lavoratori quando si vive e lavora lontani dalla propria casa, è ordinario. La condivisione ha sicuramente i suoi vantaggi, come spese ridotte e il costo dell'affitto, ma è anche un atto di fiducia verso una persona che non conosciamo, con cui condivideremo la nostra vita e gli spazi in casa.

Molti scelgono di prendere casa con gli amici per superare l'ostacolo del perfetto sconosciuto, ma vivere insieme è totalmente diverso dal trascorrere una serata in compagnia. In ogni caso la scelta del coinquilino è molto importante perché l’appartamento è il posto in cui trascorriamo il tempo libero dopo una lunga giornata di lavoro e studio e deve essere un ambiente disteso e tranquillo. Per questo prima di scegliere la persona giusta bisogna fare delle attente valutazioni, rispettare alcuni criteri e stabilire delle regole per una convivenza serena.

Come cercare un coinquilino

Per trovare un coinquilino il metodo più semplice è quello del passaparola, in questo modo ci sono più probabilità di incontrare persone fidate. Negli ultimi anni, però, sono nate molte app che facilitano il compito. Una volta iscritti gratuitamente, possiamo indicare le nostre passioni, abitudini e preferenze in casa per trovare persone simili a noi. Il più delle volte si può chattare con loro, così da farci subito un'idea prima di incontrarli.

Conoscere il futuro coinquilino

La prima cosa da capire è il carattere del candidato, l'affinità è importante, ma non solo, a questo bisogna aggiungere educazione e rispetto. Tutti aspetti fondamentali che non solo dobbiamo richiedere alla persona con cui condividiamo l’appartamento, ma che anche noi dobbiamo mettere in atto.  

Quindi prima di scegliere un candidato meglio fargli una serie di domande, ad esempio sapere se lavora o è uno studente, quali sono i suoi orari per capire se abbiamo le stesse esigenze, se ha animali domestici o se è un tipo festaiolo. Tutte queste domande sono un test per conoscere chi abbiamo di fronte ed evitare persone con esigenze diverse dalle nostre. 

Stabilire alcune regole

Una volta scelto il candidato che fa per noi, che sia un amico o una persona conosciuta pochi giorni prima, è importante stabilire delle regole. Con un decalogo si mettono subito in chiaro i comportamenti da avere, in modo da evitare litigi e avere una convivenza tranquilla. Vediamo le regole basilari:

  • stabilire i turni delle pulizie;

  • informare se si ha intenzione di ospitare amici;

  • non fumare in casa se uno dei due non vuole;

  • non appropriarsi del cibo degli altri;

  • non lasciare le cose personali in giro;

  • rispettare gli spazi non entrando nella camera degli altri senza permesso;

  • essere tolleranti.

Con queste piccole precisazioni e con un atteggiamento comprensivo da entrambe le parti, la convivenza sarà sicuramente più facile.

Prodotti online

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appartamento condiviso: le regole e i consigli per una convivenza serena

TriestePrima è in caricamento