Vivere in campagna o in città? I pro e i contro da valutare

Siete in procinto di acquistare una casa ma non sapete scegliere tra la vita frenetica della città e la pace della campagna o del mare? Cominciamo allora col valutare i pro e i contro per una scelta più consapevole

Anche il più amante delle città, delle grandi metropoli con eventi che si susseguono, mille impegni e cose da fare, almeno una volta nella vita, forse perché frustrato dal traffico o dal caos cittadino, avrà pensato di scappare in campagna e vivere finalmente una vita piena di pace e verde. Siete in procinto di acquistare una casa ma non sapete scegliere tra la vita frenetica della città e la pace della campagna o del mare? Cominciamo dunque a valutare i pro e i contro per una scelta più consapevole.

Città o campagna: cosa valutare

  • Lavoro: una delle prime cose da valutare è sicuramente la distanza dal lavoro. Dovrete considerare se avete un lavoro fisso oppure precario, e se è un lavoro che vi vincola ad un luogo specifico o meno. Inoltre, dalla distanza dal lavoro dipendono anche i costi dei mezzi di trasporto/parcheggio ed il tempo necessario a spostarsi.

  • Costi: considerate che i costi da sostenere per una casa saranno differenti anche a seconda della tipologia di abitazione che sceglierete, un appartamento con terrazzo in centro città probabilmente richiederà spese ben diverse da una casa singola in campagna. Da considerare però poi anche i costi di manutenzione, che per una casa indipendente potrebbero essere molto onerosi se consideriamo il riscaldamento, eventuali spese per il giardino o spazi verdi.

Come realizzare un piccolo orto in giardino, i consigli

  • Attività: anche le attività ricreative saranno diametralmente opposte, e dovrete considerare non soltanto le vostre necessità ma anche quelle della vostra famiglia. Mentre in città sarà possibile scegliere tra una moltitudine di corsi di ogni tipo, concerti, locali e attività culturali e ludiche, è probabile che fuori città le proposte saranno presenti in numero inferiore. Di contro, però, potrete stare a contatto con la natura e dunque organizzare scampagnate, grigliate e gite fuori porta molto più facilmente.

Grigliate e amici, come realizzare un perfetto barbecue da giardino

Insomma, dopo aver valutato una serie di fattori bisogna ragionare d'istinto e cuore, cosa preferite? Non ci sono scelte giuste o sbagliate, tutto dipende dai vostri gusti e dalle vostre priorità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Realizzare una cabina armadio: quali fattori tenere in considerazione

  • Alberi ornamentali per il giardino: i fattori da tenere in considerazione prima della scelta

  • Idee, stili e colori per l'albero di Natale: le tendenze del 2020

  • Yarn bombing: la tecnica per rinnovare e abbellire arredamento e giardino

  • La tecnica della pasta biscotto per cambiare il copripiumino: il tutorial

  • Inquinamento domestico: cause e rimedi per vivere in un ambiente sano

Torna su
TriestePrima è in caricamento