Lavaggio piumini fai da te, tutti i passaggi per un risultato perfetto

La piuma d’oca è molto usata per la produzione di piumini, imbottiture per cuscini e coperte. In genere chi acquista un capo in vera piuma d’oca, però, ha un unico problema, il momento del lavaggio. Come procedere? Ecco la nostra guida

Il freddo è ufficialmente arrivato, non resta che uscire dal nostro guardaroba giacche e coperte pesanti. La piuma d’oca è molto usata per la produzione di piumini, imbottiture per cuscini e coperte, perché si tratta di un materiale leggero ma che ha la grande capacità di scaldare in modo perfetto. In genere chi acquista un capo in vera piuma d’oca, però, ha un unico problema: il momento del lavaggio. Come procedere? Ecco la nostra guida.

Controllare sempre l'etichetta

Spesso, chi possiede dei capi in piuma d'oca pensa che l'unica soluzione per il lavaggio sia andare nella propria lavanderia di fiducia, ma non è così. Infatti, nonostante sia più complicato, basta seguire delle semplici indicazioni per lavare il nostro piumino anche in casa. Ogni capo ha le sue esigenze, quindi, prima di prendere qualsiasi iniziativa, è bene dare un’occhiata all’etichetta. Troverete dei simboli riportati in basso, e a questi troverete associato un numero che indica la temperatura massima tollerata dalla piuma d’oca. Per i piumini, in genere, si consiglia:

  • lavaggio a freddo;

  • lavaggio a 30° o 40°.

Lo scopo del lavaggio deve essere quello di preservare l’elasticità delle piuma e non far perdere alle piume la forma e la loro naturale morbidezza.

Il detersivo

Oltre al tipo di lavaggio, dobbiamo fare attenzione al tipo di detersivo utilizzato. I detersivi comuni non sono adatti ai capi in piuma d'oca, perché tendono a irrigidire e indurire le piume. Se volete che queste ultime rimangano soffici e vaporose utilizzate un detersivo specifico.

Come lavare piumini e piumoni in lavatrice

Ecco tutte le fasi da seguire:

  • impostate un programma con acqua appena tiepida (20° o 30°);

  • caricate la lavatrice con un detersivo dedicato;

  • avviate il lavaggio disattivando la centrifuga oppure, se permessa nell’etichetta, impostate al minino (400-600).

Asciugatura

È bene fare asciugare il piumino completamente disteso, esso deve essere quanto più aperto possibile, altrimenti le piume tenderanno ad accumularsi solo in alcune zone, spinte dal peso dell’acqua. Non asciugate il piumino al sole e soprattutto non esponetelo a dirette fonti di calore.

Consigli

  • Usare poco sapone, preferibilmente neutro.

  • Non mettere ammorbidente.

  • Lavare il capo da solo.

  • Inserire in lavatrice due o tre palline da tennis, lo sbattimento delle palline da tennis sul piumino faranno in modo che esso si gonfi come in origine.

Lavanderie a Trieste

  • Centro Lavasecco Aros (Via della Maiolica, 1/b)

  • Pulisecco Perfecta (Via Giacomo Matteotti, 56)

  • Pulisecco Carmen (Piazza Silvio Benco, 2)

  • Pulisecco Lavanderia Silvana (Via Fabio Severo, 48)

  • Pulisecco Lavanderia Dreossi (Via Giovanni Paisiello, 11)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Natale, come arredare l'appartamento con stile ed eleganza

  • Marmo sempre lucido e splendente, come effettuare una corretta manutenzione

  • Stella di Natale, come curarla e farla durare più a lungo

  • È tempo di decorazioni natalizie, ecco i colori e gli accessori per una casa in sintonia con le feste

  • Moscerini della frutta, consigli e rimedi naturali per eliminarli

  • Smart TV: modelli, funzioni e vantaggi della Tv intelligente

Torna su
TriestePrima è in caricamento