Sistema di riscaldamento radiante: cos'è e come funziona

Il sistema di riscaldamento a pavimento, o detto anche riscaldamento con pannelli radianti, è un sistema impiantistico utilizzato per riscaldare e rinfrescare gli ambienti. Scopriamo come funziona e quali sono i suoi vantaggi

Il sistema di riscaldamento a pavimento, o detto anche riscaldamento con pannelli radianti, è un sistema impiantistico utilizzato per riscaldare e rinfrescare gli ambienti. Si tratta di un impianto costituito principalmente da tubature mimetizzate sotto il pavimento. Il risparmio energetico che ne consegue è notevole, scopriamo insieme come funziona.

Come funziona?

Il principio si basa sulla circolazione di acqua calda a bassa temperatura (in genere tra i 30 e i 35 °C) in un circuito chiuso, che si sviluppa coprendo una superficie radiante molto elevata. Il calore dell’acqua che passa nella serpentina sotto il pavimento viene trasmesso via via verso l'alto, fino a riscaldare l’ambiente della stanza in maniera costante e uniforme. Le disposizioni possibili delle tubazioni sono due:

  • a spirale (o chiocciola), dove i tubi di mandata viaggiano paralleli a quelli di ritorno;

  • a serpentina, dove i tubi vengono posati a zig-zag.

L’impianto, dunque, costituito da tubi, svolge le dinamiche di termoregolazione. Questi tubi sono posti sotto il pavimento ad una certa profondità che dipende principalmente da fattori come l’altezza del soffitto e la larghezza dello stesso. A stretto contatto con la soletta viene posto uno strato di materiale isolante, il cui compito è quello di limitare le dispersioni verso gli ambienti esterni ai locali da riscaldare. Le tubazioni utilizzate dal pavimento radiante permettono di avere un sistema di riscaldamento/raffreddamento in tutta sicurezza, in quanto vengono utilizzati materiali resistenti. Le tubazioni confluiranno in un collettore che ha il compito di distribuire il fluido termovettore alle varie sezioni dell’impianto. La versatilità di un sistema di pavimento a pannelli radianti permette di utilizzarlo non solo come fonte di riscaldamento, esso è, infatti, strutturato per risultare compatibile anche con i flussi di acqua refrigerata (generalmente attorno ai 15 gradi), mutando, così, in un impianto di climatizzazione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vantaggi

Oltre all'importante risparmio energetico, preservare la qualità dell’aria con cui si è a contatto ogni giorno è importante. Il pavimento radiante permette di non alterare la composizione atmosferica lavorando sempre su temperature stabili, il che risulta piuttosto conveniente in presenza di allergie. Inoltre, con gli impianti a pannelli radianti si riesce a garantire un buon confort termico all’interno dell’ambiente evitando moti convettivi d’aria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Geranio: i consigli per farlo crescere rigoglioso e forte

  • Superbonus casa al 110%: i requisiti e i lavori di ristrutturazione necessari

  • Arredare un piccolo balcone, idee e consigli pratici

  • Estate e bombi in giardino: dove nidificano, peculiarità e caratteristiche

  • Profumare gli ambienti in modo naturale: le piante e i fiori da tenere in casa

  • Come sfruttare la luce naturale in casa: i trucchi per rendere gli ambienti più luminosi

Torna su
TriestePrima è in caricamento