Lunedì, 21 Giugno 2021
Sicurezza

Moscerini della frutta: i trucchi e rimedi naturali per eliminarli

I moscerini sono dei piccoli insetti appartenenti all'ordine dei Ditteri. Vi è mai capitato di vederli in cucina? Questi piccoli esseri sono solitamente attratti dai cibi in maturazione e dalle bevande dolci o in fermentazione. Ecco alcuni consigli e rimedi naturali per eliminarli

Vi è mai capitato di trovare in cucina dei fastidiosi moscerini che si muovono vicino la tavola o la dispensa? Il moscerino è un piccolo insetto appartenente all'ordine dei Ditteri. Sono gli insetti col più veloce battito di ali, un moscerino della famiglia dei Ceratopogonidi, genere Forcipomyia, ad esempio, batte le ali ad una velocità di 1.000 battiti al secondo. La specie più “nota” di moscerini è probabilmente la Drosophila melanogaster, meglio conosciuto come moscerino della frutta. Gli adulti sono attratti dalla frutta marcia e dai vegetali. È qui che depongono le uova, così che le larve alla schiusa possano facilmente trovare di che nutrirsi.

Questi insetti, quindi, sono attratti dai cibi in maturazione e dalle bevande dolci o in fermentazione, solitamente è il caldo a favorire la loro crescita, ma può capitare, anche se in quantità minore, di ritrovare in casa questi fastidiosi esserini anche durante l'inverno. I moscerini possono depositare batteri nocivi sul nostro cibo, innocui per il nostro organismo, ma non per i nostri alimenti. Come fare per rimediare? Ecco alcuni consigli.

Coprite gli alimenti

Per alcuni alimenti la soluzione migliore rimane il frigorifero, per altri, però, quest'ultimo non è indicato. A questo proposito, è bene utilizzare sempre un coperchio per coprire la frutta e le verdure che devono stare all’aria aperta. Non lasciate in giro avanzi di cibo scoperti, perché questi attireranno i nostri piccoli nemici.

Pulizia accurata

Le superfici della nostra cucina devono essere sempre pulite, dato che odori causati da residui di cibo possono sempre attirare gli insetti. Pulite regolarmente anche la pattumiera. Lavate con frequenza gli stracci e fateli asciugare per bene, perché il lasciarli umidi può creare un ambiente favorevole per la deposizione delle loro uova.

Rimedi naturali

Piuttosto che utilizzare insetticidi chimici, sapevate che possiamo allontanare mosche e moscerini con semplici rimedi naturali? Eccone alcuni:

  • i moscerini della frutta vengono solitamente attirati da odori forti come ad esempio l'aceto di mele, vino rosso e birra. Prendete una ciotola e riempitela con una di queste sostanze e poi richiudetela con della pellicola trasparente. Fate dei piccoli fori sulla pellicola e la trappola è pronta, gli insetti verranno attirati all’interno ma poi non potranno più uscire. Lo stesso discorso vale per l’acqua e lo zucchero. Quest’ultimo va sciolto nel liquido, una miscela che attira qualsiasi moscerino e che mette al riparo la frutta.
  • Un rimedio molto semplice prevede l’uso di aceto e di sapone per piatti. Aggiungete qualche goccia di detersivo in una ciotola di aceto, i moscerini saranno attratti dal liquido e rimarranno intrappolati all'interno di esso.

L’importanza del frigorifero

Più che un trucco, questo è un consiglio per tenere lontani i moscerini che sono spesso attirati dalla frutta molto matura. Il frigo è fondamentale in questo caso: mettere in mostra i frutti raccolti magari dall’albero di casa è sempre qualcosa di piacevole e che riempie di orgoglio, ma quando sono maturi al punto giusto, soprattutto d’estate, si dovrebbe spostarli in questo elettrodomestico per allungare la conservazione. 

L'utilità degli odori

Quando si lascia la frutta in bella vista sul davanzale, si dovrebbe ricordare anche di posizionare qualche odore che ai moscerini non piace per niente. La mente e l’origano sono perfetti per questo scopo, visto che la fragranza allontana in modo immediato gli insetti: è sufficiente sistemare qualche foglia su dei vasetti e il risultato sarà eccezionale, provare per credere.

Oli essenziali per scoraggiare gli insetti

Anche gli oli essenziali possono tornare molto utili per proteggere la frutta. Quelli di eucalipto, oppure di geranio o ancora di citronella sono tra i migliori in assoluto se si vuole che i moscerini siano a debita distanza. Le essenze sono anch’esse poco gradevoli per gli insetti che non resisteranno nemmeno un secondo a poca distanza da un diffusore o da un bastoncino impregnato.

La versatilità del bicarbonato di sodio

Ogni volta che c’è un problema in casa, ci si può affidare quasi a occhi chiusi del bicarbonato di sodio. Risolve molti inconvenienti e soprattutto è fondamentale per una maggiore igiene in qualsiasi stanza. I moscerini, infatti, adorano l’umido, in particolare quello che si forma nell’immondizia. Quindi per tenerli alla larga non c’è niente di meglio che pulire regolarmente la pattumiera con un po’ di bicarbonato e acqua. In alternativa può essere molto valida anche la soda che si usa per il bucato. 

Attenzione all’acqua stagnante

L’acqua stagnante è una delle più grandi “alleate” dei moscerini della frutta. Se si vogliono far maturare in pace pesche ed albicocche, ma anche prugna e uva, bisogna evitare che questo liquido si formi nei sottovasi delle piante. 

Prodotti online

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moscerini della frutta: i trucchi e rimedi naturali per eliminarli

TriestePrima è in caricamento