Martedì, 22 Giugno 2021
Sicurezza

Zanzariere: costi e caratteristiche dei modelli da installare in casa

In commercio sono presenti molteplici modelli di zanzariere. È bene notare che la scelta dovrà essere fatta in base al tipo di ambiente da riparare, dai costi e al tipo di utilizzo. Prima di prendere una decisione, diamo un'occhiata ai diversi modelli di zanzariere presenti sul mercato e ai loro costi

Avere una casa in prossimità del mare o con un giardino permette molte attività divertenti come fare un barbecue, aver cura delle piante, rilassarsi su una sdraio, tutte attività a contatto con la natura, che però possono essere interrotte dall’arrivo di fastidiose zanzare. La zanzariera è lo  strumento fondamentale che ci permette di proteggerci da queste ultime e insetti di altro tipo, soprattutto durante il periodo estivo. Può essere utilizzata in molti modi, a seconda delle nostre esigenze personali.

Com'è fatta

La zanzariera è costituita da una fitta trama di nylon che impedisce il passaggio degli insetti. Il telaio è in alluminio, leggero e pratico. Il colore può essere chiaro o scuro, nel caso si scelga una zanzariera di colore scuro, questa ci permetterà di proteggerci anche dalla luce diretta del sole facendo da oscurante.

Tipologie

In commercio sono presenti molteplici modelli di zanzariere. È bene notare che la scelta dovrà essere fatta in base al tipo di ambiente da riparare, dai costi e al tipo di utilizzo. Prima di prendere una decisione, diamo un'occhiata ai diversi modelli di zanzariere presenti sul mercato.

  • Zanzariere scorrevoli: si trovano sulle porte o finestre e sugli accessi particolarmente frequentati. Il vantaggio è quello di essere prive di guide inferiori, fondamentali per evitare di inciampare durante il passaggio. La chiusura e apertura può essere verticale o orizzontale.
  • Zanzariere a soffietto: rispetto alle precedenti sono più stabili, grazie al binario inferiore e al tipo di chiusura, che le ancora al terreno. Ideali nei punti di massima affluenza, durano nel tempo senza il rischio di rompersi.
  • Zanzariere a scomparsa: la caratteristica principale è quella di poterle utilizzare solo quando ne abbiamo bisogno, lasciando libera la finestra in inverno. Una cassa posta nella parte superiore, ospita la zanzariera quando è chiusa. Basta tirare una cordicella e in un attimo si potrà avere una barriera contro insetti e zanzare.
  • Zanzariere a strappo: sono le più facili da montare, perfette per chi non è pratico di bricolage. Basta applicare il nastro biadesivo sul perimetro della finestra e applicare la zanzariera. L’unico limite è quello di non poterle rimuovere se non a stagione finita.
  • Zanzariera a tenda: anche questa è facile da montare perché si applica su un’asticella fissata nel muro con dei gancetti. Grazie alle diverse fantasie e colori, diventa una vera tenda da interno.
  • Zanzariere magnetiche: ideali per porte e finestre, consentono il passaggio degli animali domestici. Il magnete posizionato ai bordi delle aperture, si apre facilmente e si richiude automaticamente.
  • Zanzariere su misura: indicate per porte o finestre che non hanno dimensioni standard. Il montaggio non è semplice come le altre, ma ha il vantaggio di essere priva di profili inferiori, che assicurano il passaggio senza ostacoli.
  • Zanzariere elettriche: dotate di un motorino per l’apertura e la chiusura, possono essere attivate tramite app per decidere quando e come aprirle o chiuderle.

Come montare le zanzariere

A questo punto abbiamo due scelte. Possiamo decidere di chiamare una ditta del settore e avere il lavoro svolto alla perfezione senza il minimo sforzo. Gli amanti del bricolage o del fai da te, invece, per rendere il lavoro più facile, possono optare per un kit di zanzariera a rullo. Dopo esserci muniti degli strumenti indispensabili come sega, avvitatore, martello e metro possiamo iniziare. La prima operazione è quella di prendere le misure del telaio. Con l’aiuto di una sega dobbiamo ritagliare il pannello rispettando le misure prese in precedenza. Successivamente si deve inserire la molla nella sua sede e fissarla con l’avvitatore. Ora è arrivato il momento di fissare il cordino al centro della guida e inserire la maniglie sul bordo. La struttura della zanzariera è pronta, non resta che applicare le clips al telaio e fissare la struttura.

Costi

Ogni modello ha delle caratteristiche differenti, per questo motivo i costi variano a seconda della tipologia:

  • scorrevoli: hanno un costo medio, partono dai 60,00 euro fino ad arrivare a 80,00;
  • a soffietto: sono un po’ più costose e il prezzo si aggira sui 70,00/90,00 euro;
  • a scomparsa: partono da 50,00 euro fino ad arrivare a 120,00;
  • a strappo: sono le più economiche e costano dai 5,00 ai 16,00 euro;
  • a tenda: il prezzo si aggira sui 12,00 euro in su;
  • magnetiche: partono da 7,00 euro fino a 35,00 euro;
  • su misura: il costo è di 40,00 euro al mq;
  • elettriche: sono le più costose vanno da 100,00 a 160,00 euro;

Il montaggio si aggira sui 35,00-60,00 euro a pezzo.

Ditte specializzate a Trieste

Se in mancanza di tempo volete affidare il lavoro ad un professionista del settore, vi suggeriamo una serie di contatti utili nella nostra città per realizzare la vostra installazione:

  • Ideacasa (via Giuseppe Caprin, 5/a)
  • Tende da Sole 2 Erre Trieste (via Giuseppe Lorenzo Gatteri, 13/b)
  • S. G. & Tendaggi (viale Gabriele D'Annunzio, 56/b)
  • Gibus - Berlot Tendaggi & C. | Tende da Sole (via del Molino a Vento, 33)
  • Alwin Trieste (viale Raffaello Sanzio, 4)

Clicca qui per scoprire le migliori zanzariere in commercio a prezzi stracciati

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zanzariere: costi e caratteristiche dei modelli da installare in casa

TriestePrima è in caricamento